L'organizzatore Antonello Aliberti e gli atleti
L'organizzatore Antonello Aliberti e gli atleti

Sono stati Giovanni Barbiglia e Katia Scionti i vincitori della prima edizione della “Scalata al Monte Kalfa” da 0 a 1.000 metri sul livello del mare. Gli atleti, provenienti da tutta la Sicilia, si sono misurati lungo il suggestivo percorso di 20,100 km, con una pendenza media del 5,1%. Partenza da Piazza Mercato a Santa Teresa di Riva ed arrivo al Monte Kalfa a Roccafiorita per la corsa podistica indetta dal Comitato Provinciale Fidal di Messina ed organizzata dall’Atletica Savoca. Salite e discese molto ripide, fino a giungere al Santuario della Madonna dell’Aiuto. In gara vi erano Juniores, Promesse, Seniores nelle fasce d’età da SM/SF, SM35/SF35 e oltre.

I vincitori. Giovanni Barbiglia, tesserato per la Polisportiva Odysseus, si è imposto tagliando il traguardo dopo 1h40’18”. Piazza d’onore per il compagno di squadra Pierpaolo Maimone con il tempo di 1h 40’ 56”, terzo Antonio Ferrara (Atletica Sant’Anastasia) in 1h43’02”. A seguire Goffredo Caldarera, Carmelo Guardalà e Francesco Mangano. Tra le donne, netta affermazione della favorita Katia Scionti (Cosenza K42), che ha fatto fermare il cronometro dopo 1h 56’ 37”. Staccate Sara Bennardo (Running Modica), che ha concluso la prova in 2h21’44”, e Gabriella Forlese della Polisportiva Odysseus  (2h 23’ 30”). La consegna delle coppe ai vincitori è avvenuta alla presenza dei sindaci di Limina, Marcello Bartolotta e Roccafiorita, Santino Russo.

La soddisfazione degli organizzatori. Soddisfatti gli organizzatori Manuela Trimarchi (presidente Atletica Savoca) e Antonello Aliberti: «Ringraziamo i Comuni di Roccafiorita, Limina, Forza d’Agró, Sant’Alessio e Santa Teresa per la collaborazione e tutti gli agenti di Polizia Municipale per aver gestito e controllato il traffico insieme ai carabinieri delle locali Stazioni. Va rivolto un plauso al Comune di Roccafiorita nelle persone del sindaco, del vicesindaco e degli assessori per aver messo a disposizione le strutture del Monte Kalfa e poi per i premi, l’assistenza in gara e il ristoro dell’arrivo. Un ringraziamento particolare a Fabio Orlando, presidente del Consiglio di Roccafiorita, con il quale abbiamo sognato e programmato questo evento. Inoltre, è stato prezioso il contributo fornito dalla Polizia della Città Metropolitana di Messina, dalla Misericordia San Giuseppe di Letojanni, dalla Protezione Civile di Roccafiorita, Antillo e Furci, ottimamente coordinate da Stefano Morales, dai ragazzi del Servizio civile di Limina, dal gruppo dei volontari in assistenza alla corsa con gli scooter ed in bici, da Nino Basile autore di un bellissimo servizio fotografico. Si ringraziano, infine, gli sponsor. Siamo convinti che questa manifestazione, che rappresenta l’intera Val D’Agrò, sia destinata a crescere; una gara affascinante con bellissimi panorami. Per essere la prima volta, per la tipologia ed anche per la nostra stessa organizzazione, il numero è stato soddisfacente. Siamo sicuri che questa gara potrà diventare una classica».

© Riproduzione Riservata

Commenti