Renato Accorinti e Tiziana Rocca
Renato Accorinti e Tiziana Rocca

«La manifestazione d’interesse del Festival del Cinema di Taormina verrà espletata senza nessun favoritismo. Non ci sarà alcun privilegio o candidatura che possa ritenersi già in partenza avvantaggiata rispetto alle altre». Così il sindaco di Messina, Renato Accorinti interviene sulle polemiche roventi di queste ore che stanno interessando l’iter del bando indetto dal Comitato Taormina Arte per individuare la società che dovrà gestire e organizzare e l’edizione 2017 del Festival del Cinema.

Nessuna corsia preferenziale. «La valutazione che faremo sarà assolutamente imparziale – promette Accorinti -, non c’è alcuna corsia preferenziale come sento dire da più parti e mi sento di rassicurare, in tal senso, chiunque voglia competere. Non esiste alcune preclusione per nessuno. La garanzia etica viene prima di tutto, è un elemento fondamentale, imprescindibile». «A riprova della mia correttezza – aggiunge Accorinti – voglio ampliare il discorso e sottolineare che qualche giorno fa ho avuto modo di vedere a Bari, il presidente dell’Anac, Raffaele Cantone, e per gli atti amministrativi del mio Comune, con particolare riferimento agli appalti, gli ho comunicato che invieremo le carte all’Autorità Nazionale Anticorruzione. Quelli che mettono in dubbio la trasparenza amministrativa del sindaco Accorinti devono capire che ci saranno dei controlli preventivamente chiesti dal sottoscritto e delle verifiche in grado di certificare la bontà e la legittimità dei vari atti».

© Riproduzione Riservata

Commenti