il Ministro Angelino Alfano a Taormina
il Ministro Angelino Alfano a Taormina

«Il G7 a Taormina non è un punto di arrivo ma di partenza per fare cose importanti in Sicilia. Penso, ad esempio, che debba essere un volano per un’altra grande sfida che è quella della candidatura della nostra isola per Olimpiadi 2028». Lo ha detto il Ministro Angelino Alfano a Taormina al suo arrivo nella mattinata odierna a Palazzo Ciampoli per un seminario organizzato dalla Fondazione De Gasperi sul tema “Sicilia 2030. Un lavoro comune, un compito ciascuno”.

Verso le Olimpiadi del 2028. «Si sta già facendo un lavoro importante, a tutti i livelli – ha spiegato il Ministro -, per la preparazione del G7 a Taormina, appuntamento che certamente ci vedrà pronti e ben preparati. Ci attende una sfida straordinaria perché consentirà alla Sicilia di stagliarsi agli occhi del mondo come una terra in grado di ospitare i grandi eventi. Al contempo – ha poi aggiunto Alfano – bisogna però anche guardare al futuro e lavorare affinché ci possano essere per questa isola ulteriori opportunità di prestigio. Le Olimpiadi a Roma sono sfumate, tutti ormai conosciamo la vicenda, ma il G7 può rappresentare idealmente un volano per candidare la Sicilia alle Olimpiadi del 2028». Alfano ha preso parte ai lavori del seminario a Palazzo Ciampoli preannunciando poi l’impegno pomeridiano in Consiglio dei Ministri convocato dal premier Matteo Renzi. Non è escluso che nell’occasione venga fatto dal CdM a Palazzo Chigi il punto anche sulle attività in itinere per la preparazione e l’organizzazione del G7 del 26 e 27 maggio 2017.

© Riproduzione Riservata

Commenti