Taormina, Piazzale Madonnina
Taormina, Piazzale Madonnina

Nuova regolamentazione per l’utilizzo dell’area a sosta del piazzale della Madonnina. Il Comune, con apposita delibera di Giunta, ha disposto “in via sperimentale e provvisoria” delle misure finalizzate a ridisciplinare la fruizione dell’area istituendo 8 stalli di sosta degli autobus con relative strisce blu, dalle ore 7 alle ore 20, «previo pagamento, oltre il versamento del ticket comunale».

La regolamentazione. Inoltre vengono istituiti 2 stalli di sosta per i bus, nel medesimo piazzale, per la libera fruizione in analogo orario sempre dalle ore 7 alle 20. Il provvedimento fa seguito a una nota a firma del vicecomandante della Polizia municipale, il Commissario Ispettore Superiore Rosario Marra, dove si dispone anche che venga «predisposta la proposta di deliberazione di Consiglio comunale per fissare la tariffa di sosta e la modalità di gestione» degli stalli. Si dichiara, inoltre, il provvedimento «immediatamente esecutivo, stante l’urgenza». La proposta di deliberazione è stata predisposta su iniziativa dell’assessore alle Società Partecipate, il vicesindaco Mario D’Agostino. «Con delibera di Consiglio comunale n.11 del 2008 – si legge nella delibera – è stata destinata l’area del piazzale Maddonina sita in via Garipoli all’utilizzo dei privati che svolgono sul territorio comunale servizi di transfer turistici e si regolamentava la sosta degli autobus con il pagamento del ticket comunale, e con ordinanza n. 53 del 20 marzo 2008 si è dato incarico ad Asm per la riscossione dello stesso ticket. L’ordinanza sindacale n.95 del 31 agosto 2011, pur richiamando la deliberazione di Consiglio comunale n.11 del 2008, si pone in contrasto con la stessa, disponendo il divieto di sosta, nell’area in oggetto diffidando in tal senso uno dei suoi gestori, quando invece la stessa viene utilizzata da tutti i vettori che svolgono sul territorio comunale servizio di trasporto turistico da e verso il centro di Taormina».

Introiti per il Comune. «Tale contrasto ha generato nel tempo poca chiarezza nelle modalità di gestione dell’area, che al momento viene utilizzata da diverse aziende private di trasporto locale, una delle quali è la “Taormina Shuttle Service Srl”, la quale ha in concessione sempre nell’area in questione suolo comunale per una superficie di 15 metri». «Nell’area citata – continua l’atto – il Comune di Taormina potrebbe incassare sia il ticket comunale dei vettori degli autobus turistici, sia la tassa di concessione di stalli per la sosta dei bus (con strisce blu) dei vettori locali che svolgono servizio di bus navetta ai gruppi turistici in visita a Taormina. Il piazzale, anche nella stagione estiva, dopo le ore 20 risulta essere libero dalla presenza di autobus in sosta e può essere destinato alla sosta di autovetture, nel caso di esaurimento posti nei parcheggi Lumbi e Porta Catania. Al parcheggio Lumbi e al Porta Catania occorre istituire, in via sperimentale e provvisoria, in relazione all’attuale assetto della viabilità ed alle esigenze prospettate dagli utenti della strada, un’area destinata al parcheggio sulla quale la sosta dei bus è subordinata al pagamento di una somma (strisce blu) oltre che al pagamento del ticket comunale. L’unica area idonea per la sosta dei bus è proprio quella del piazzale de La Madonnina».

© Riproduzione Riservata

Commenti