Da sinistra: Carmelo Velntino, Graziella Longo, Piero Benigni
Da sinistra: Carmelo Velntino, Graziella Longo, Piero Benigni

La sezione taorminese del Partito Democratico prepara l’appuntamento con il referendum del 4 dicembre e preannuncia intanto delle proposte sul G7, che verranno presentate quanto prima in Consiglio comunale.

L’incontro. «L’assemblea svoltasi venerdì 7 ottobre – si legge in una nota dei democratici – ha rappresentato un importante momento di confronto e discussione sulla vita e le attività del circolo PD di Taormina. Il coordinamento operativo è stato affidato ai tre consiglieri comunali in carica, che si occuperanno del raccordo tra il circolo e le diverse articolazioni istituzionali, anche in vista degli importanti appuntamenti che attendono la nostra Città. Tale orientamento, condiviso, tra gli altri, dal deputato regionale Filippo Panarello e da Giacomo D’Arrigo, direttore generale dell’Agenzia Nazionale Giovani, si fonda sul comune impegno che accomuna iscritti e simpatizzanti, in un’ottica di piena e continua collaborazione».

Proposte operative. «E’ emersa la necessità – continua la nota del Pd di Taormina – di elaborare una serie di proposte operative da sottoporre al vaglio del Consiglio Comunale, organo d’indirizzo e controllo che dovrà rivestire un ruolo di primo piano in ogni fase precedente al prossimo G7. Non sfugge, in tal senso, l’irripetibile opportunità offerta dall’evento, la cui enorme portata impone un rilevante sforzo culturale ed organizzativo a tutte le forze produttive, associative e politiche presenti in Città. Si è inoltre convenuto di organizzare l’attività politica del partito anche in vista del prossimo appuntamento referendario, promuovendo occasioni di confronto sul tema della riforma costituzionale».

© Riproduzione Riservata

Commenti