I Carabinieri della Compagnia di Taormina hanno notificato nelle scorse ore ad un soggetto italiano trentacinquenne di Limina un ordine di esecuzione per la carcerazione. L’uomo dovrà scontare un residuo di pena di 4 mesi e 9 giorni per il reato di dichiarazioni mendaci rese a pubblico ufficiale nell’anno 2009.

Spaccio di sostanze. A Francavilla di Sicilia, invece, i militari della locale Stazione hanno deferito in stato di libertà per detenzione ai fini di spaccio una ragazza trentenne, volontaria presso un’associazione poiché fermata per un normale controllo di polizia i militari hanno notato nell’abitacolo della sua vettura tracce di probabile sostanza stupefacente. Estesa la perquisizione anche all’interno dell’abitazione i militari rinvenivano, sottoponendoli a sequestro, 14 grammi di sostanza stupefacente del tipo marijuana abilmente occultati in due contenitori di latta posti sopra al comodino della propria stanza da letto.

A Gaggi. Altri controlli hanno riguardato il territorio di Gaggi, dove i militari della Stazione Carabinieri di Graniti hanno deferito in stato di libertà un 65enne, ritenuto insospettabile, per ricettazione poiché in seguito ad un controllo presso la sua abitazione i militari hanno rinvenuto un autoveicolo privo di targhe. I Carabinieri della Stazione per vederci chiaro hanno fatto ulteriori accertamenti sino a capire che quella autovettura fosse oggetto di furto e rubata a Catalabiano nello scorso mese di gennaio.

I Carabinieri di Santa Teresa di Riva, infine, hanno denunciato in stato di libertà un cittadino italiano quarantenne residente a Messina per violazione colposa di doveri inerenti alla custodia di cose sottoposte a sequestro poiché in seguito ad un controllo alla circolazione stradale, l’uomo è stato sorpreso alla guida della propria autovettura già sottoposta a sequestro amministrativo.

© Riproduzione Riservata

Commenti