Gaetano Carella, assessore ai Lavori pubblici
Gaetano Carella, assessore ai Lavori pubblici

«Il consigliere Corvaia è stato poco rispettoso nei miei confronti e mi ha diffamato su tanti finanziamenti persi e mi ha definito incompetente. Ma io non intendo fare nessuna polemica e vado avanti. Mi sento un assessore operaio e lavoro su tutto quello che avviene in città». Così l’assessore ai Lavori pubblici, Gaetano Carella ha inteso esprimersi in Consiglio comunale sulle ripetute bordate recapitate al suo indirizzo dall’opposizione ed in particolare dal consigliere Nunzio Corvaia sui finanziamenti a rischio o non intercettati dal Comune di Taormina.

Chiarezza e rettifiche. «Sono state dette parecchie inesattezze sul mio operato e qualche precisazione la ritengo opportuna – ha detto Carella. La via Crocifisso è un intervento portato a compimento come da progetto, e anche se ci sono state delle varianti sono state effettuate in corso d’opera. Sui previsti lavori alla scuola media Ugo Foscolo quante polemiche, è un vecchio progetto per altro del 2008, che ha già tutti i pareri degli enti preposti e il cui appalto è stato espletato. Sono state individuate le figure del coordinatore della sicurezza, del direttore dei lavori e tramite interpello anche quella del collaudatore statico in corso d’opera. In questo momento stiamo attendendo che si esprima per il definitivo nulla osta il Genio Civile, in assenza del quale i lavori non possono iniziare. Per quanto concerne, poi, la scuola elementare Vittorino da Feltre sono state fatte le opportune procedure del caso, dopo che ci è stato trasmesso il decreto di finanziamento in data 26 febbraio 2016 ed è stato inoltrato il tutto all’Urega: ora siamo in attesa che venga nominata la commissione di gara». «Ad ogni modo – aggiunge Carella – non intendo fare ulteriori repliche o commentare alcune espressioni. Preferisco rispondere con i fatti».

© Riproduzione Riservata

Commenti