Franco Ortolani, ordinario di Geologia presso l’Università Federico II di Napoli
Franco Ortolani, ordinario di Geologia presso l’Università Federico II di Napoli

Il prof. Franco Ortolani, esperto del sindaco per le problematiche geo-ambientali, relazionerà giovedì pomeriggio alle 18,30 nell’aula del Consiglio comunale, alla presenza dei consiglieri ma anche in seduta aperta alla cittadinanza sullo stato dei luoghi delle emergenze ambientali in essere nella città di Taormina e sulle iniziative poste in agenda, tenendo conto delle opportunità che potranno essere concretizzate anche in virtù delle progettualità per il G7 e per le relative “opere di compensazione”.

Criticità del territorio. Ortolani riferirà anche sui 10 progetti preliminari predisposti sulla scorta degli studi fatti a Taormina nelle aree interessate da smottamenti: interventi che, almeno in parte, potrebbero rientrare tra le iniziative che si tenterà di far finanziare anche attraverso il G7. Si parlerà nell’occasione, di criticità del territorio, soluzioni per il recupero e salvaguardia geoambientale, mitigazione dei rischi naturali ed antropici, con riferimento a situazioni come le frane avvenute alla villa comunale e alla funivia esattamente un anno fa, ma anche delle opportunità per avviare la sistemazione dei sentieri, ed in particolare di un piano di recupero ambientale della Via Madonna delle Grazie, lungo la quale si trovano le pendici della città di Taormina. Sulla villa comunale al momento si continua ad attendere una svolta, e la frana che nel settembre 2015 ha portato al crollo di oltre 22 metri di muretto, aspetta ancora di essere sistemata con le relative opere di consolidamento e messa in sicurezza.

Focus sulla Villa. Ortolani intende riferire sulla situazione della Villa comunale, che tante polemiche ha suscitato e continua a destare in città. «Dopo la mia relazione ho dato disponibilità ad un question time per rispondere ai presenti», fa sapere Ortolani. Si prospetta, insomma, un’assemblea aperta non solo alle componenti politiche ma a tutta la cittadinanza ed il question time a seguire rappresenta un possibile momento di confronto a 360 gradi su argomenti che attengono il presente ed il futuro della località turistica. Il presidente del Consiglio comunale Antonio D’Aveni ha informato nelle scorse ore, in conferenza di capogruppo, i consiglieri sull’iniziativa e si avrà quindi la presenza in aula dei vari rappresentanti di maggioranza ed opposizione.

© Riproduzione Riservata

Commenti