Il sindaco Giardina durante la visita del governatore Crocetta
Il sindaco Giardina durante la visita del governatore Crocetta

Reazioni positive dell’Amministrazione comunale di Taormina alle parole del presidente della Regione Siciliana, Rosario Crocetta, che nelle scorse ore ha smentito la prospettiva di tagli in vista all’ospedale San Vincenzo di Taormina. Il governatore ha rassicurato i sindaci dell’hinterland nel corso di un apposito incontro a Palazzo dei Giurati.

Fiducia. «Siamo grati al Governatore Crocetta – commenta il sindaco Eligio Giardina – per avere chiarito le sue posizioni in merito alla situazione ospedaliera. Del resto, risulterebbe inverosimile una applicazione sic et simpliciter di una normativa, senza che si tengano nel giusto conto i volumi prestazionali delle unità operative. Negli incontri che abbiamo avuto a Palermo e Messina abbiamo più volte ribadito questo nostro convincimento, e adesso ne troviamo pieno riscontro».

Fatti, non parole. «Senz’altro esprimiamo soddisfazione per le parole del Presidente Crocetta, che senza dar luogo ad alcuna ambiguità si è dimostrato ampiamente rassicurante in merito all’ospedale di Taormina. Inoltre – continua il vicesindaco di Taormina e coordinatore provinciale zona ionica dei Democratici riformisti Mario D’Agostino – con particolare riferimento alla questione della Cardiochirurgia pediatrica, la linea prospettata dal Presidente, la stessa che come Sicilia Futura avevamo già demarcato e rappresentato pubblicamente, identifica in Sicilia due poli di eccellenza: uno a Palermo, l’altro a Taormina per servire anche l’utenza calabrese. Senz’altro, questa sarebbe la migliore soluzione per mantenere in piena attività un presidio d’eccellenza». «Quello che chiediamo adesso – conclude D’Agostino -, è che il Governo regionale proceda con atti conseguenziali sulla linea tracciata, dopo aver dato atto dell’importanza strategica nell’ambito della rete ospedaliera siciliana dell’ospedale taorminese e delle sue punte d’eccellenza nel campo della sanità. E’ evidente che siamo fiduciosi, ma le nostre preoccupazioni rientreranno solo quando alle parole seguiranno i fatti».

© Riproduzione Riservata

Commenti