Il vice-capogruppo di
Il vice-capogruppo di "ProgettiAmo Taormina", il consigliere Nunzio Corvaia

L’opposizione torna all’attacco della maggioranza di governo ed il consigliere di “ProgettiAmo Taormina”, Nunzio Corvaia, chiede le dimissioni dell’assessore ai Lavori pubblici Gaetano Carella al quale viene contestata la perdita di alcuni finanziamenti. In particolare Corvaia, nella più recente seduta di Consiglio comunale, si è soffermato sui fondi per la scuola. In questo ambito si parla di fondi regionali che non si sa ancora quando potranno essere impiegati e che secondo la minoranza sono destinati ad essere persi.

Riflettori sulla “Foscolo”. Sotto la lente di ingrandimento del dibattito politico che si va arroventando e al centro della polemica c’è soprattutto la “Ugo Foscolo”, che necessita di opere di consolidamento che tardano a scattare, i lavori finanziati dalla Regione dovevano partire questa estate ma gli atti sono ancora bloccati al Genio Civile per l’atteso nulla osta definitivo alla procedura e su Palazzo dei Giurati aleggia lo spettro di una perdita di quelle somme: un contributo cioè di 446 mila euro, di cui 160 mila a carico del Comune. Anche per la “Vittorino da Feltre” (finanziamento da Un milione 800 euro) i tempi stanno andando per la lunghe.

La richiesta. «L’assessore Carella si deve dimettere – ha detto in aula Corvaia -. Ha dilapidato almeno 10 finanziamenti che erano stati portati dall’Amministrazione Passalacqua. Il lavoro di quella Giunta è stato bruciato e cosa riuscirà a salvare? Forse un finanziamento al massimo, il resto e compresi i fondi per la scuola verranno persi. Anziché fare dichiarazioni rassicuranti l’assessore dovrebbe dimettersi e fare spazio a qualcuno che sia capace. Questo non è un gioco, qui si parla di interventi pubblici che rischiano di non poter più essere eseguiti. L’assessore lo vuole comprendere oppure no? Noi chiediamo le dimissioni o che venga sollevato dall’incarico. Lo chiede la città».

© Riproduzione Riservata

Commenti