Italo Mennella, Presidente Associazione Albergatori di Taormina
Italo Mennella, Presidente Associazione Albergatori di Taormina

Italo Mennella è il nuovo presidente dell’Ente Bilaterale Regionale Turismo Siciliano. L’attuale presidente dell’Associazione Albergatori di Taormina è stato eletto nelle scorse ore a Palermo alla guida dell’Ebrts. L’indicazione di Mennella (alla quale fra 30 giorni farà seguito anche la nomina del vicepresidente) mette, dunque, al vertice dell’Ente Bilaterale una presenza imprenditoriale taorminese di comprovata esperienza e potrebbe aprire ulteriori scenari di rilievo per la località turistica ionica nel contesto delle dinamiche turistiche regionali.

Prospettive importanti. «Sono onorato di poter assumere la presidenza dell’Ebrts – commenta Mennella -, è un impegno importantissimo che affronterò con tutta la passione e la professionalità che ha sempre caratterizzato il mio operato in tutti questi anni. Certamente si aprono delle importanti prospettive, in particolare per quanto concerne la formazione. L’Ente Bilaterale Regionale Turismo Siciliano è una realtà strategica dove i lavoratori partecipano attivamente e sono quindi parte integrante dei processi decisionali e delle politiche turistiche finalizzate allo sviluppo, al sostegno al reddito ed alla sicurezza. La mia filosofia di lavoro – continua Mennella – non cambia e rimane basata su un aspetto prima degli altri: bisogna lavorare per gli altri e non per se stessi. Mi pongo l’obiettivo di far sì che l’Ente Bilaterale Regionale Turismo Siciliano possa essere ancor più che nel passato un punto di riferimento nel comparto produttivo, turistico ed economico, della nostra isola».

Taormina protagonista. Mennella ha anche annunciato che la Città di Taormina avrà un ruolo di rilievo nei programmi dell’Ebrts: «Faremo uno sportello dell’Ente Bilaterale, che pensiamo di avviare a Taormina o comunque in un centro della zona. Attenzioneremo nel giusto modo il primo polo turistico dell’isola, come del resto ogni altra area della Sicilia. Vogliamo essere propositivi, al di sopra dei campanilismi, e lanciare la sfida globale per uno sviluppo concreto, che deve riguardare tutta la Sicilia in ognuna delle sue tante e bellissime realtà territoriali».

© Riproduzione Riservata

Commenti