Rosario Crocetta, governatore della Sicilia
Rosario Crocetta, governatore della Sicilia

Il Presidente della Regione Siciliana, Rosario Crocetta, sarà giovedì prossimo a Taormina per un incontro istituzionale finalizzato a tracciare il percorso per la programmazione di Expo Sicily, iniziativa che il Governo regionale vuole lanciare in occasione del vertice dei potenti del pianeta, in agenda il 26 e 27 maggio del prossimo anno.

Voglia di riscatto. Crocetta ha già comunicato nei giorni scorsi al sindaco di Taormina, Eligio Giardina, la volontà della Regione Siciliana di dare il via alle “grandi manovre” finalizzate alla previsione di un importante appuntamento fieristico nella località ionica. Si punta, di riflesso, anche a riscattare l’esperienza negativa e da dimenticare che ha riguardato il padiglione siciliano ad Expo 2015. Crocetta ha discusso della sua idea di Expo Sicily 2017 nel corso della recente Festa dell’Unità a Catania, alla presenza del premier Matteo Renzi e del sindaco di Taormina, Giardina. La questione è stata nuovamente discussa dal governatore e dal primo cittadino nelle scorse ore a Palermo. Crocetta crede nelle potenzialità dell’evento e ritiene che possa rappresentare una vetrina per la Sicilia agli occhi del mondo. Ad ogni modo ci sarà da fare i conti con il calendario, i margini cronologici per una manifestazione del genere sono già stretti ed occorrerà ingaggiare una vera e propria corsa contro il tempo.

La preparazione. L’area dove allestire Expo Sicily potrebbe essere individuata a Trappitello. La visita di Crocetta prevista per la settimana entrante a Taormina servirà per un incontro con gli amministratori sul tema dell’Expo Sicily e nell’occasione verrà fatto il punto della situazione sulle attività di preparazione del G7, in oggetto alle relative sinergia da mettere in campo tra Comune e Regione e sul supporto che dovrà essere dato da Palermo per il summit dei Capi di Governo.

© Riproduzione Riservata

Commenti