La bambinopoli di via Enna
Giardini Naxos - La bambinopoli di via Enna

La bambinopoli di via Enna potrebbe essere consegnata alla collettività al massimo entro un mese. L’annuncio arriva dal presidente del Consiglio, Danilo Bevacqua, che insieme ad altri amministratori sia di maggioranza che di minoranza ha accolto la richiesta dei piccoli residenti del quartiere Maloprovvido di poter finalmente tornare a giocare all’interno dell’area da troppo tempo abbandonata e lasciata nell’assoluto degrado.

L’impegno è stato assunto e rispettato tanto che sono state istruite tutte le procedure necessarie per provvedere alla sistemazione dello spazio come previsto dal progetto esecutivo redatto dal geometra Venerando Sgroi a cui il responsabile dell’ufficio tecnico comunale, geometra Corrado Ravidà, aveva affidato anche la direzione dei lavori. Fatto ciò, si è andato avanti con l’aspetto pratico, appaltando i lavori di manutenzione e di ripristino dell’area che saranno curati da una ditta giardinese che provvederà al riassetto generale dello slargo con la pulizia e la scerbatura e la sistemazione della stessa in modo che possa accogliere le attrezzature ludiche che tra l’altro sono state già acquistate alla fine dello scorso anno.

Impegno mantenuto. Al suo interno, dunque, saranno collocati una decina di giochi tra torrette con scivoli, altalene, molle singole e doppie che potranno essere utilizzati dai bimbi del luogo ma non solo quale valvola di sfogo per poter trascorrere qualche oretta di spensieratezza e di divertimento. «Abbiamo preso un impegno con i bambini e con i genitori del rione – ha commentato il presidente Bevacqua – e si stiamo adoperati per far sì che la bambinopoli possa essere pronta al più presto, restituendo loro un bene collettivo utile e richiesto a gran voce». L’intenzione dell’Amministrazione comunale va oltre e quanto prima la bambinopoli potrebbe divenire un’area inclusiva in cui saranno installati altri giochi anche per i bambini disabili.

© Riproduzione Riservata

Commenti