Il filoso Massimo Cacciari a Taormina
Il filoso Massimo Cacciari in compagnia dell'arch. Turi Tudisco in un noto bar di Taormina

«Taormina è sempre bella». Il filosofo Massimo Canciari in Sicilia per partecipare al Festival jonico della Filosofia di Savoca non poteva mancare all’appuntamento con la Perla dello Jonio. «Non è la prima volta che vengo a Taormina, sarà la decima – ha raccontato ai microfoni di TaorminaToday – ma ogni volta ne ammiro la bellezza». Un caffè in un noto bar del centro e poi una passeggiata sul corso per assaporare le bellezze paesaggistiche e architettoniche di una terra che offre una contaminazione di popoli e culture diverse. Così come la sua Venezia, di cui è stato primo cittadino fino al 2010 quando ha deciso di abbandonare la politica. «Taormina e Venezia, anche se non si possono fare paragoni né quantitativi né estetici tra le due città, hanno ancora una grande forza attrattiva per il turismo».

Festival jonico della Filosofia. Si è appena conclusa la I edizione di “Euphorika”, Festival jonico della filosofia, organizzato dall’Iis “Caminiti Trimarchi” di Santa Teresa di Riva, dall’Associazione Culturale “Dianoia” e dal Centro di Ricerca di Metafisica e Filosofia delle Arti – Diaporein di Milano, in collaborazione con il Comune di Savoca. Cacciari, professore emerito di estetica presso l’Università di Venezia e docente di Pensare filosofico e metafisica all’Università San Raffaele è stato chiamato a dialogare con il professor Vincenzo Vitiello sul tema “(Im)possibile e onnicompossibilità”. «Un’occasione – ha spiegato Cacciari -per fare uscire la filosofia dalle aule scolastiche e avvicinare il pubblico alla problematica e all’esercizio filosofico».

La filosofia oggi. Una tre giorni di atmosfera filosofica tra seminari, conferenze e dibattiti per riflettere sul ruolo della filosofia nella società di oggi. Ma in che modo la filosofia può essere ancora utile all’uomo contemporaneo? «Ne abbiamo discusso per tre giornate ed è un concetto difficile da riassumere – ha detto laconico il filosofo Cacciari – La filosofia veste comunque un ruolo fondamentale perché senza filosofia non si riesce a capire né la storia né il linguaggio. Solo per questo vale la pena se non studiarla professionalmente almeno averne la curiosità». Ed incoraggia lo studio della filosofia nelle scuole.

© Riproduzione Riservata

Commenti