Il segretario generale Michelangelo Lo Monaco
Il segretario generale Michelangelo Lo Monaco

Sancito ufficialmente il divorzio tra il Comune di Taormina e il segretario generale Michelangelo Lo Monaco. La procedura avviata nei giorni scorsi è stata ora completata con l’avvenuta risoluzione del rapporto contrattuale che è stata, infatti, firmata nelle scorse ore a Palermo dal sindaco di Taormina, Eligio Giardina e dallo stesso Lo Monaco.

Il nodo di Bronte. L’ormai ex primo dirigente di Palazzo dei Giurati era arrivato a Taormina nel 2010, nella passata legislatura quando era sindaco Mauro Passalacqua ed era stato poi riconfermato dall’attuale primo cittadino Giardina al momento della sua elezione avvenuta nella primavera del 2013. Il divorzio si è concretizzato dopo gli screzi del periodo estivo, quando il sindaco di Bronte, Graziano Calanna, aveva deciso di nominare Lo Monaco “reggente a scavalco” nella località etnea dal 18 luglio fino al 31 agosto. Appresa la notizia dell’incarico, il sindaco di Taormina ha dato parere contrario e la Prefettura di Palermo ha poi revocato tutto disponendo la “cessione dell’incarico” a Bronte. «Nella vita tutto ha un inizio e tutto ha una fine – commenta il sindaco Giardina – Auguro al dottore Lo Monaco di avere in altre sedi il successo professionale che merita. Non ho altro da aggiungere».

Rescissione consensuale. La firma sulla rescissione del rapporto contrattuale inerente l’incarico di Lo Monaco al Comune di Taormina è stata apposta alla presenza del Capo Ufficio Staff della Prefettura di Palermo, la dott.ssa Giovanna Tamburello, che ha delega per le questioni inerenti i segretari comunali. La dott.ssa Tamburello ha ascoltato a Palermo sia Giardina che Lo Monaco, prima in una discussione congiunta alla presenza di entrambi e poi separatamente: alla fine si è inteso procedere alla firma dell’atto di rescissione consensuale del rapporto. Nelle prossime settimane si concretizzerà adesso l’incarico al nuovo segretario da parte del sindaco Giardina. Una volta attivate le apposite procedure previste in questi casi, entro il 15 ottobre si conoscerà il nome di chi sarà il successore di Lo Monaco al vertice della dirigenza comunale di Taormina.

© Riproduzione Riservata

Commenti