Eligio Giardina e Tiziana Rocca
Eligio Giardina e Tiziana Rocca

«L’evento previsto da Tiziana Rocca per gennaio a Los Angeles non condizionerà in alcun modo l’esito del bando per il TaoFilmFest». La precisazione arriva dal sindaco di Taormina e presidente del Comitato TaoArte, Eligio Giardina, che conferma l’intenzione sua e del sindaco metropolitano Renato Accorinti di «individuare mediante apposita gara e sulla base delle proposte che arriveranno chi dovrà gestire il festival nelle prossime edizioni».

Porte aperte. «Voglio rimarcare per prima cosa – spiega Giardina – il grande impegno e l’operato che è stato certamente pregevole in queste edizioni da parte di Tiziana Rocca, che ha la mia stima e quella di Renato Accorinti. Ciò premesso, in riferimento all’evento da lei previsto a Los Angeles per l’inizio del nuovo anno e che aveva proposto già lo scorso gennaio, ritengo d’obbligo precisare che non sarà un fattore condizionante. Non intendiamo fermarci al non poter dare spazio ad altri se dovessero arrivare dei progetti eventualmente migliorativi rispetto a quello attuato in questi anni dalla Agnus Dei. Come ha detto anche Renato Accorinti – aggiunge Giardina – adesso tutto verrà valutato in sede di bando, sulla base delle varie proposte che verranno presentate. Sarà una competizione aperta a tutti. Vedremo quale potrà essere il progetto migliore, il più idoneo e decideremo. Quello che sarà fondamentale è tenere alto il livello del Festival, e che anche le prossime edizioni possano essere in linea con la prestigiosa storia della nostra rassegna cinematografica internazionale». Nei giorni scorsi Accorinti, in conferenza stampa, nel ringraziare Tiziana Rocca – «che è stata bravissima» – aveva evidenziato «con il bando si ricomincia da zero e se ci saranno offerte migliorative noi decideremo in quel senso». Poi era anche arrivato anche il “giallo” dell’annuncio sull’evento di gennaio a Los Angeles, sul quale Giardina adesso ha precisato che «non è un aspetto condizionante sul bando, non c’è niente di deciso».

Il ruolo della città dello Stretto. Giardina, oltre alla puntualizzazione sul bando, si è infine soffermato sulla questione dello spazio che potrà avere Messina nelle giornate della rassegna, dove Accorinti vorrebbe alcuni momenti dedicati alla Città dello Stretto e ipotizza anche una finestra su Reggio Calabria: «ribadisco che l’inaugurazione rimarrà confermata a Messina anche il prossimo anno, il resto del programma si terrà a Taormina. Incontrerò Renato (Accorinti) nei prossimi giorni e troveremo un’intesa». La riunione si svolgerà forse già in settimana entrante e nell’occasione verranno definiti i dettagli del bando per il Festival. Poi la pubblicazione, l’esame delle proposte che arriveranno e la decisione finale che in ogni caso si concretizzerà prima del World Travel Market di Londra, in agenda nei primi giorni di novembre.

© Riproduzione Riservata

Commenti