Taormina, scuola media Ugo Foscolo
Taormina, scuola media Ugo Foscolo

«Al momento a qualsiasi domanda sul finanziamento per la scuola “Ugo Foscolo” posso soltanto rispondere che non ci risultano aggiornamenti sui previsti lavori di consolidamento del plesso, o per meglio dire non siamo stati informati di novità in tal senso dal Comune. L’unica e ultima cosa, in ordine di tempo, che abbiamo appreso a mezzo stampa è stata la recente nomina del collaudatore statico. Purtroppo lo scatto d’orgoglio che da tempo auspico ancora non c’è stato». Così la dirigente del’Istituto Comprensivo 1, Carla Santoro, torna ad esprimere preoccupazione sullo stato effettivo dell’iter per i previsti lavori di consolidamento e messa a norma della scuola “Ugo Foscolo” di via Cappuccini.

L’iter prosegue. Proprio nei giorni scorsi è stata individuata da Palazzo dei Giurati la figura del collaudatore statico ma ora si attende l’ultimo placet del Genio Civile, l’ultimo ostacolo procedurale da superare e passaggio dunque fondamentale per ottenere il definitivo via libera all’avvio del cantiere. Il Genio Civile, nello specifico, sta vagliando i calcoli statici aggiornati trasmessi dal Comune. Entro questa settimana verrà inviato allo stesso ufficio, sempre dall’Utc di Taormina, anche l’incartamento inerente l’avvenuta individuazione del collaudatore statico: per espletare questo passaggio si è reso necessario, come da apposita normativa, effettuare le verifiche del caso sulla figura incaricata. L’ultimo scoglio, che rappresenta lo “spartiacque” tra l’ok ai lavori o il rischio di perdita del finanziamento è, a questo punto, l’articolo 18 della legge sismica.

Le rassicurazioni dell’assessore. Sulla vicenda prova, intanto, a dare rassicurazioni l’assessore ai Lavori pubblici, Gaetano Carella. «L’iter sta procedendo – spiega Carella – e sono state individuate le tre figure del collaudatore statico, del direttore dei lavori e del responsabile della sicurezza. La ditta che si è aggiudicata a suo tempo l’appalto ha dato disponibilità ad eseguire regolarmente i lavori. Stiamo facendo tutti gli adempimenti dovuti, bisogna attendere con fiducia e serenità che si definiscano gli ultimi passaggi procedurali che la legge ci obbliga ad effettuare. La burocrazia, purtroppo, ha i suoi tempi. In particolare, a seguito del decreto di finanziamento del maggio 2016 è stato richiesto al progettista delle strutture di produrre il progetto esecutivo ai sensi dell’articolo 18 della legge sismica n.64-74 che è stato trasmesso all’ufficio del Genio Civile per il necessario nulla osta in data 8 luglio 2016. Ad oggi siamo in attesa di risposta. Senza il nulla osta del Genio Civile i lavori non possono iniziare. Abbiamo inoltre espletato proprio di recente la procedura per individuare la figura del collaudatore statico con apposito iter pubblico». I prossimi giorni saranno, insomma, cruciali in una vicenda estenuante, che prosegue da anni e che viene seguita con molta attenzione dai genitori degli studenti delle elementari e delle medie di via Cappuccini. I genitori vogliono certezze sulla sicurezza dell’edificio in cui vanno a scuola i loro figli. Il progetto di recupero, messa a norma ed adeguamento sismico di edifici scolastici di proprietà comunale, e nello specifico della scuola media Ugo Foscolo, concerne un finanziamento da 446 mila euro, di cui 160 mila a carico del Comune, pubblicato dalla Gurs n.39 del 7 agosto 2009.

© Riproduzione Riservata

Commenti