La banda musicale di Mazzeo
La banda musicale di Mazzeo

La banda di Mazzeo porta il Comune di Taormina in tribunale. Con apposito decreto ingiuntivo, l’associazione “Corpo Musicale Mazzeo di Taormina Vincenzo Bellini”, ha intrapreso infatti un’azione legale nei confronti della casa municipale taorminese alla quale si chiedono mancati pagamenti per una somma di 67 mila euro, oltre interessi indicati in ricorso e spese di giudizio. Sarà quindi affrontata presso il Tribunale di Messina la vicenda nella quale la banda di Mazzeo chiede che vengano pagati una serie di prestazioni musicali date nel tempo al Comune di Taormina e che poi l’ente locale non avrebbe però pagato, sino ad accumulare un debito di 67 mila euro.

Un nuovo contenzioso. Per affrontare questa controversia, con apposita determina a firma del sindaco Eligio Giardina, il Comune di Taormina ha incaricato un professionista, l’avvocato Alessandro Rasconà, con studio a Messina, per difendere l’ente locale nel contenzioso in oggetto. L’avvocato Francesco Cuzari con studio a Gaggi, legale dell’associazione, a sua volta ha comunicato in una nota del 19 luglio scorso che a seguito di un bonifico di 21 mila euro effettuato dal Comune di Taormina, l’importo del decreto ingiuntivo presentato dall’associazione il 14 luglio 2016 “deve considerarsi al netto delle somme già accreditate”. L’Amministrazione, a questo punto, proporrà opposizione avverso il decreto ingiuntivo dell’associazione “Corpo Musicale Mazzeo di Taormina Vincenzo Bellini” in una contesa che rischia di complicare ulteriormente la situazione di cassa di Palazzo dei Giurati.

© Riproduzione Riservata

Commenti