Enzo Battaglia e Giuseppe Giannaula dello Sportting Taormina
Enzo Battaglia e Giuseppe Giannaula dello Sportting Taormina - Foto Saro Laganà ©2016 TaorminaToday

Grande impresa dello Sporting Taormina calcio di Eccellenza che espugna, con il punteggio di 3-2, il campo del Rocca di Caprileone. La squadra allenata da Salvo Principato, che fino al 92’ si trovava in svantaggio, in pieno recupero è riuscita prima a pareggiare e poi a segnare la rete da tre punti.

La sequenza dei gol – I biancazzurri sono passati in vantaggio al 23’ con Alessio Emanuele, centrocampista con il vizio del gol. I taorminesi reggono fino a inizio secondo tempo, poi per un quarto d’ora gli jonici vanno in tilt e i padroni di casa ne approfittano segnando al 55’ con Spinella e al 64’ con Carello. Principato cambia le carte in tavola e butta nella mischia Mannino, Dadone e Maggioloti al posto, rispettivamente, dei vari Abate, Giannaula e Puglia. I ragazzi del presidente Mario Castorina fanno pressing e al 91’ trovano il pareggio con Marco Trovato. Lo Sporting non si accontenta e al 94’ realizza la rete che vale l’intero match con Enzo Battaglia.

Giardini travolto da 4 reti – Il Giardini di Promozione colleziona un’altra sconfitta in casa della Messana. La squadra allenata da Ciccio Brunetto è stata travolta 4-1 alla fine di una gara da dimenticare. Il gol iniziale di Varrica (su assist di Bonanno), dopo soli 8’, aveva illuso il team giardinese, ma i padroni di casa hanno reagito prontamente e hanno messo al tappeto la squadra jonica che l’anno scorso ha conquistato il salto in Promozione con grande merito.

Secondo tempo da dimenticare – La Messana ha pareggiato i conti al 44’, con un rigore di Cardia. Nel secondo tempo, Stracuzzi e compagni sono andati in tilt e hanno incassato altri tre gol. Al 54’ è arrivata la rete di Buda, bravo a infilare in rete un passaggio di Spadaro. In “Zona Cesarini”, ecco le altre due marcature di marca peloritana: all’85’ Costanzo firma il 3-1, mentre due minuti dopo Scarantino butta in fondo al sacco il pallone del definitivo 4-1. Il triplice fischio dell’arbitro, al 93’, suona per il Giardini con un campanello rosso.

© Riproduzione Riservata

Commenti