Pronto Soccorso di Taormina
Pronto Soccorso di Taormina

Il presidente della Prima Commissione consiliare, Salvo Brocato, ha presentato nelle scorse ore al sottosegretario di Stato, Davide Faraone, una nota inerente la ricognizione dei lavori strutturali che è necessario eseguire per l’adeguamento dei locali del Pronto Soccorso di Taormina. Si tratta di priorità finalizzate alla necessità di riorganizzare questo importante reparto in vista del G7 , ma soprattutto cercando di risolverne le problematiche in via definitiva.

La relazione. «Al fine di organizzare al meglio l’assistenza sia per i codici maggiori, giallo e rosso, che per i minori, bianco e verde, con l’integrazione funzionale con il Punto Primo Intervento – si legge nella relazione – sarà necessario rivedere radicalmente l’attuale organizzazione dell’area di Pronto Soccorso. Per rendere funzionale la struttura si rende indispensabile, inoltre, predisporre un’adeguata area per l’Osservazione breve intensiva, con la dotazione di monitor in rete per la centralizzazione dei parametri. Nell’ottica della ottimizzazione dei percorsi intro-ospedalieri saranno necessari all’interno della stessa area del Pronto Soccorso degli ascensori dedicati alla radiologia, alle unità di terapia intensiva e alla sala operatoria. Sarà, pertanto, opportuno al fine di una corretta procedura per la realizzazione delle necessarie opere, perimetrare l’area di interesse dei lavori».

Adeguamento del Pronto Soccorso. «Il progetto di previsione – continua la nota – comprende: 2 stanze per i codici rossi, 2 stanze per i codici gialli e 2 stanze per i codici bianchi e verdi; 1 stanza di isolamento dotata di percorso dedicato di vestizione e di svestizione fornita con le dotazioni strumentali previsti per la stanza dei codici rossi; area triage nel rispetto della privacy; percorso di tutela delle vittime di violenza ai sensi del comma 790 della legge di stabilità del 2016; 1 stanza visita per medico del PPI, codici bianchi e verdi; 2 ascensori dedicati; adeguamento sia in altezza che in larghezza, dell’accesso carraio alle ambulanze; acquisto di 2 ambulanze; adeguamento del piazzale antistante l’ambito del Pronto Soccorso».

© Riproduzione Riservata

Commenti