“Turismo per tutti: promuovere l’accessibilità universale”. È questo il tema della Giornata Mondiale del Turismo 2016 che si terrà come di consueto il 27 settembre prossimo, data che ricorda l’adozione dello Statuto dell’Organizzazione Mondiale del Turismo e di cui l’Italia è membro attivo nel 1970. Anche la regione Sicilia partecipa naturalmente alle celebrazioni con un evento organizzato dalla Acli Messina in collaborazione con Acli Cta, Regione Siciliana, Pro Loco Sicilia, Messina Tourism Boureau. L’appuntamento è alle ore 17.30 presso il Salone degli Specchi della ex Provincia Regionale di Messina.

La “persona” al centro della giornata mondiale del turismo 2016. Quest’anno la giornata mondiale del turismo pone l’attenzione alla “persona” nella sua piena accezione: dai bambini agli adulti, ai portatori di bisogni speciali e con difficoltà motoria, come si può intuire dal tema scelto. Ai lavori parteciperà l’Assessore Regionale al turismo, On. Avv. Anthony Barbagallo, il presidente nazionale delle Acli – Turismo Giuseppe Vitale, il vice presidente nazionale dell’Azione Cattolica Adulti prof. Giuseppe Notarstefano, il presidente regionale delle pro loco regione siciliana dott. Nino La Spina. I lavori saranno moderati da Antonio Tavilla. Ad introdurli il presidente messinese delle Acli Avv. Gallo Antonio. Presenterà il tema della giornata il prof. Filippo Grasso dell’Università di Messina e consulente regionale dell’Assessore al turismo della Regione Siciliana.

“Il turismo deve essere un diritto di tutti”. Anche il Pontificio Consiglio per la pastorale del turismo partecipa a pieno titolo alla celebrazione mondiale con un suo documento che fa il punto sull’influenza positiva esercitata dal turismo in molti ambiti della vita, in particolare come strumento di conoscenza e dialogo e possibilità di crescita personale e per questo deve essere non solo un’opportunità, ma un diritto di tutti che non può essere limitato solo ad alcune fasce sociali. Il documento, che parla quindi di turismo accessibile, sostenibile e sociale, sarà di accompagnamento all’incontro messinese, oltre ad essere un’opportunità per fare sistema di rete tra tutte le realtà che operano nel settore turistico.

Occasione di dialogo e progettazione di interventi. L’argomento “turismo” è ovviamente al centro di questi incontri che di anno in anno pongono l’attenzione sull’importanza per i territori di progettare interventi in campo turistico e rappresentano anche un’occasione di dialogo con i rappresentanti delle istituzioni provinciali e regionali per promuovere una maggiore consapevolezza sul valore culturale ed economico del turismo. A tale scopo, sono invitati a partecipare all’evento messinese tutti i soggetti che operano nella filiera turistica: le guide turistiche, le pro loco, i tour operator, gli agenti di viaggio, gli albergatori, i componenti dei centri commerciali naturali, le diverse Associazioni che operano nei Cammini siciliani, le associazioni di categoria e datoriali di lavoro, le imprese turistiche e le società di servizio turistico.

© Riproduzione Riservata

Commenti