Partecipanti della coppa internazionale del Mediterraneo
Partecipanti della coppa internazionale del Mediterraneo

L’International Car Club di Taormina, alla presenza del presidente del Club Generale Aristide Spinelli e di tutto lo staff (Filippo Di Mauro, Carmelo Dalli, Aldo Tomarchio e Giovanni Grasso) ha organizzato la terza edizione della “Coppa Internazionale del Mediterraneo: Taormina-Favignana” a bordo di auto storiche. Dopo il successo delle prime due edizioni, che si sono svolte a Malta, quest’anno si è preferito un tour siciliano. La manifestazione ha avuto inizio nella “Perla dello Jonio”. I concorrenti, dopo aver attraversato il Corso Umberto, si sono avviati verso le città del Piccolo Circuito delle Madonie. Prima tappa del tour è stata Collesano, con la visita al Museo Targa Florio, momento importante della manifestazione per rivivere quanto sia stato importante nella storia e quanto continua ad esserlo “Vivere la Targa Florio”.

“Museo Targa Florio”. «Si tratta di un Museo – dice Carmelo Dalli – dove la passione, la dedizione e l’amore per l’automobilismo sono perfettamente racchiusi in immagini inedite, documenti e oggetti. Per gli appassionati dell’automobilismo d’epoca, l’evento non è stato solo sportivo, ma un modo per immergersi nei luoghi, nei colori, nei profumi, nella storia, nella tradizione di una terra unica che ha elevato l’ospitalità a culto. Per queste motivazioni, quest’anno si è deciso un tour diverso dalle precedenti edizioni, che dopo Collesano, ha avuto come tappe le città di Marsala, Trapani, Erice e l’isola di Favignana. Ai partecipanti è stata consegnata una targa ricordo in terracotta, coniata appositamente per l’evento. Un nuovo percorso automobilistico, nel cuore della Sicilia profonda, che rappresenta i valori e la passione per le auto storiche all’insegna dello sport, della cultura e del sano divertimento».

© Riproduzione Riservata

Commenti