Eligio Giardina, sindaco Città di Taormina
Eligio Giardina, sindaco Città di Taormina

Cena a Taormina sabato sera, in un noto hotel, tra il Ministro per i Beni e le Attività Culturali Dario Franceschini e il sindaco Eligio Giardina. Insieme a loro c’era anche il vicepresidente dell’Ars, Giuseppe Lupo, vicepresidente dell’Assemblea Regionale Siciliana. Il Ministro, che ha presenziato alla cerimonia inaugurale di Taobuk, ha discusso con il primo cittadino alcune iniziative che potrebbero consentire una collaborazione tra il dicastero da lui sovrinteso e la Perla dello Ionio.

Si è discusso di TaoArte. «Abbiamo discusso con Franceschini – ha spiegato Giardina – in particolare di quello che potrebbe essere un impegno del Ministero nell’ambito della costituenda Fondazione Taormina Arte. Stando a quanto mi riferiva lui, dal punto di vista normativo, non vi è la possibilità di un ingresso diretto del Ministero nella Fondazione, tuttavia il Ministero stesso potrebbe invece dare in modo significativo ed importante un supporto esterno con delle modalità poi da stabilire insieme. Certamente loro stanno seguendo con attenzione l’evolversi della situazione. L’ho informato sullo stato odierno dell’iter procedurale per la trasformazione in corso del Comitato in Fondazione e ho evidenziato a Franceschini che questa svolta, attesa da tanti anni, potrà finalmente dare un futuro certo e stabile a TaoArte, concretizzandosi da qui a qualche mese anche perché la Regione Siciliana si sta impegnando in modo fattivo in questa direzione». A margine della cena, a quanto pare, Franceschini e Giardina hanno parlato anche del G7 e di quelle che potrebbero essere eventuali iniziative di carattere culturale da prevedere in concomitanza con l’appuntamento, in agenda il 26 e 27 maggio del prossimo anno, che vedrà riunirsi a Taormina i Capi di Governo delle super-potenze economiche internazionali.

© Riproduzione Riservata

Commenti