Expo Milano 2015
Foto di repertorio - Expo Milano 2015

La Regione Siciliana vuole organizzare un Expo Sicily in occasione del G7 previsto a Taormina il 26 e 27 maggio. Lo ha comunicato nelle scorse ore il presidente della Regione, Rosario Crocetta al sindaco di Taormina, Eligio Giardina. Taormina potrebbe, dunque, essere sede di una fiera internazionale che arricchirebbe ulteriormente le attrattive proposte dalla città e dalla Sicilia ai numerosi addetti ai lavori che raggiungeranno la Perla dello Ionio per il vertice mondiale dei capi di Governo. Alle porte delle imminenti riunioni operative del 14 e 15 settembre con lo staff del premier, Matteo Renzi, si apre così un’altra opportunità che andrebbe a caratterizzare lo storico appuntamento istituzionale verso il quale si sta proiettando la Città di Taormina.

Trappitello tra le aree scelte per Expo Sicily. I prossimi giorni saranno già indicativi per capire se questa prospettiva potrà decollare. Crocetta, nel garantire il supporto della Regione all’organizzazione delle attività per il G7, ha già chiesto al sindaco Giardina di individuare le possibili aree da destinare all’Expo Sicily. Sono state già avviate le valutazioni per la fattibilità del progetto che amplierebbe il ventaglio di iniziative in agenda per il vertice delle superpotenze. L’area da destinare all’Expo Sicily verrebbe individuata con molta probabilità a Trappitello, nella popolosa cittadina che consente la disponibilità di adeguati spazi per l’evento fieristico. Potrebbe così finalmente concretizzarsi, tra l’altro, l’importante idea lanciata già qualche anno fa (nel 2006 per l’esattezza) dall’attuale presidente dell’Assemblea Regionale Siciliana, on. Giovanni Ardizzone, che si era allora attivato per la realizzazione di un polo fieristico (permanente) a Trappitello.

Una grande opportunità. «Per il momento posso soltanto dire che valuteremo certamente questa opportunità con attenzione – spiega il sindaco Giardina – Ho avuto modo di parlare col presidente Crocetta e la Regione vuole organizzare un evento espositivo internazionale in concomitanza con il G7. Expo Sicily sarebbe certamente un’addizione di assoluto rilievo nel contesto del G7. Di certo ci attende un periodo estremamente impegnativo che vedrà Taormina al centro della ribalta mondiale. Dovremo preparare tutto con la massima attenzione. È una sfida irripetibile e sono certo che la Città, nella sua interezza, la affronterà al meglio». Domenica il primo cittadino incontrerà il premier Matteo Renzi per fare il punto della situazione. La prossima settimana, inoltre, una delegazione di Palazzo Chigi incontrerà a Taormina il sindaco Giardina ed il presidente dell’Associazione Albergatori, Italo Mennella, e in quella occasione si andranno ad effettuare ulteriori approfondimenti sul piano delle ospitalità ed in oggetto alle misure di sicurezza e la logistica delle giornate del G7.

© Riproduzione Riservata

Commenti