Il parapiglia scoppiato al 60' tra i giocatori di Sporting Taormina e Pistunina
Il parapiglia scoppiato al 60' tra i giocatori di Sporting Taormina e Pistunina - Foto Saro Laganà ©2016 TaorminaToday

Comincia nel migliore dei modi la nuova stagione per lo Sporting Taormina calcio. Dopo la vittoria (1-0) di una settimana fa con il Pistunina, la squadra allenata da Salvo Principato batte 3-0 i messinesi anche nel match di ritorno del primo turno di Coppa Italia di Eccellenza e si qualifica alla fase successiva con pieno merito.

Padroni di casa in vantaggio dopo 6’ – Lo Sporting Taormina passa in vantaggio al 6’: punizione di Puglia da 25 metri, palla in area per Trovato che di testa infila alle spalle di Fazio. Al 38’ Gallo ha la possibilità di raddoppiare ma spara alto sulla traversa. Al 39’ è La Vecchia che spreca una ghiotta occasione. Al 42’ il ghanese Scarlata perde tempo a rinviare un pallone pericoloso in area e lo Sporting rischia di subire la rete del pareggio. Al 55’ arriva il 2-0: bellissima azione personale di Emanuele sulla fascia, cross al centro per Puglia che con un preciso diagonale realizza.

Il parapiglia – Al 60’ scoppia un parapiglia tra i giocatori a causa di una brutta reazione del calciatore ospite Brancati. Il numero 8 del Pistunina, infatti, subisce un fallo (decisamente involontario) dal ghanese Scarlata e quando il jolly biancazzurro, con grande sportività, va a scusarsi, il messinese gli mette le mani addosso spingendolo con forza. Brancati viene giustamente espulso dal direttore di gara per un gesto che con lo sport non c’entra proprio nulla.

Vittoria che fa morale – Al 72’ il team del dirigente Marco Scimone mette a segno il 3-0 con Emanuele e chiude definitivamente la contesa. Per la squadra della “Perla dello Jonio” la qualificazione al turno successivo di Coppa Italia di Eccellenza fa morale e permette ai giocatori allenati da Salvo Principato di pensare al campionato (al via domenica 11 settembre) con maggiore serenità.

© Riproduzione Riservata

Commenti