Aula Scuola infanzia
foto di repertorio

Tornerà presto disponibile a Letojanni dopo 13 anni il plesso scolastico di Via Messina. Un apposito sopralluogo è stato, infatti, effettuato presso l’edificio che dopo un lungo periodo di chiusura sarà nuovamente disponibile per la scuola dell’infanzia. Un accertamento sullo stato del plesso è stato effettuato dalla dirigente dell’Istituto Comprensivo 1, Carla Santoro, e la direttrice dei servizi generali amministrativi, Donatella Teulodo, accolte per l’occasione dal sindaco Alessandro Costa, e alla presenza anche del consigliere comunale Pippo Curcuruto.

Lo stato dell’immobile. Insieme hanno visionato gli spazi dell’edificio, che a suo tempo era stato chiuso per alcune crepe createsi nella struttura. Nella lunga attesa di una ristrutturazione, la materna è stata costretta a subire vari traslochi. L’Amministrazione, pur in assenza di finanziamenti, si è mossa per rendere lo stabile nuovamente agibile, impegnando nella sistemazione del plesso le poche risorse finanziarie disponibili per due interventi di adeguamento strutturale sismico. Ora è avvenuta la visita ai locali ed il sopralluogo decisivo, al termine del quale è arrivato l’ok alla riapertura. Sia l’interno che l’esterno puntano sull’estetica, con l’alternanza di colori (arancione, bianco e giallo), ed è stato mantenuto il cortile, che protetto dalla cancellata, circonda tutto lo stabile. Oltre alle tre spaziose aule, c’è una stanza che rimarrà a disposizione delle insegnanti. I bagni sono stati sistemati e colorati. Ci sono, poi, la cucina e la mensa, che godono di accessi indipendenti. I prossimi giorni saranno già fondamentali per concretizzare il trasferimento.

Il problema del personale. L’apertura di un nuovo plesso, non ancora prevista quando sono stati formati gli organici, potrebbe comportare qualche difficoltà anche in virtù della necessità di ottimizzare al massimo la dislocazione del personale e tenendo conto che l’Istituto ha già varie sezioni nell’hinterland, ma il Comune si è impegnato a dare la massima collaborazione ed è parsa ottimista a tale proposito anche la dirigente Santoro. Quest’ultima ha affrontato in prima persona e con autorevolezza situazioni “emergenziali”, in termini logistici e strutturali, di assoluto rilievo come quella che a Taormina da un decennio vede gli studenti delle elementari allocati presso la scuola media, e anche quella problematica è stata superata in maniera brillante. Il sindaco di Letojanni, Costa, metterà a disposizione mezzi e operai per il trasporto degli arredi: si inizierà con le aule, dato che la mensa partirà a ottobre. Verrà, quindi, attivato il collegamento telefonico e verranno reperiti e installati gli estintori.

© Riproduzione Riservata

Commenti