Giardini Naxos, plesso scolastico di Pallio
Giardini Naxos, plesso scolastico di Pallio

Il Comune di Giardini Naxos stringe ancora i tempi per provare ad avviare quanto prima i necessari lavori di messa in sicurezza e consolidamento della scuola materna ed elementare di Pallio. La casa municipale ha nominato il geometra Croce Gino La Rocca progettista e direttore dei lavori, e responsabile del procedimento il geometra Corrado Ravidà (responsabile del IV Settore di Palazzo dei Naxioti) per l’esecuzione di interventi urgenti sul patrimonio scolastico in oggetto alla scuola materna ed elementare Pallio.

L’iter prosegue. E’ stata, inoltre, esitata la perizia per le opere da porre in essere con relativo impegno di spesa previsto e quantificato in 49 mila 780 euro. I lavori sono stati affidati ad una ditta di Giardini Naxos. Gli atti formalizzati dagli uffici, con le relative determine, sono quindi in linea con quanto espresso dall’assessore Sandra Sanfilippo che, in sinergia col sindaco Nello Lo Turco, sta seguendo scrupolosamente la vicenda e ha fatto sapere l’intenzione della Giunta di «far eseguire in tempi brevissimi le opere necessarie a sistemare il plesso scolastico». «Non c’è tempo da perdere, stiamo facendo tutto il possibile e quanto occorre con una tempistica rapida e con la dovuta attenzione», ha aggiunto l’assessore Sanfilippo. Si attende, in sostanza, ora l’esito delle analisi di laboratorio disposte dal Comune per la parte ferrosa e cementizia, che attesteranno lo stato esatto dell’edificio e che precederanno l’avvio delle opere già poste in agenda dal Comune.

Tempistica rapida. L’imperativo è quello di estinguere pericoli dopo i due episodi che si sono verificati negli ultimi anni, che hanno destato apprensione. Si punterà alla sistemazione dell’immobile per poterlo rendere fruibile in condizioni ottimale ad annata scolastica in corso. Ovviamente non sarà possibile disporre della scuola di Pallio all’avvio delle lezioni il 14 settembre e nei prossimi giorni verrà presa una decisione, con la dirigenza scolastica, su quelle che saranno le valutazioni logistiche per l’avvio dell’anno scolastico. Si partirà con una soluzione provvisoria e poi si tenterà, nel più breve tempo possibile, di riattivare l’edificio ad oggi non disponibile.

© Riproduzione Riservata

Commenti