Giardini Naxos, Torrente san Giovanni
Giardini Naxos, Torrente san Giovanni

Il Comune di Giardini Naxos ha disposto dei lavori di messa in sicurezza del torrente San Giovanni con apposito provvedimento formalizzato nelle scorse ore dai vertici di Palazzo dei Naxioti: l’importo stanziato è di 48 mila euro e riguarderà la sistemazione di uno dei corsi d’acqua della seconda stazione turistica siciliana nella fase di fine estate in cui tradizionalmente si corre il rischio di improvvise piogge in grado di generare pericoli per il territorio e quindi per l’abitato.

Gli interventi. Le opere sono state affidate ad una ditta di Taormina, che si occuperà di quanto richiesto dal Comune di Giardini Naxos per mettere in sicurezza il torrente e ripristinate le condizioni ottimali necessarie per impedire problemi di piena ed eventuali pericoli di esondazione. Gli interventi previsti dalla casa municipale, sovrintesa dal sindaco Nello Lo Turco, prevedono la rimozione della sabbia depositatasi lungo l’alveo del torrente. I torrenti del comprensorio, tra Giardini e Taormina, rappresentano da parecchi anni un motivo di timore per i cittadini quando l’estate se ne va e con l’avvento dei mesi autunnali ed invernali si affacciano puntuali le piogge, perciò appare fondamentale attuare un’azione di carattere preventivo, che consenta la sistemazione dei corsi d’acqua in modo da scongiurare sul nascere delle situazioni analoghe a quelle verificatesi in passato. Si ricorderà, ad esempio, la piena del torrente Santa Venera, oppure quando il “Sirina” scaraventò addirittura in mare delle auto e una jeep ma anche il “San Giovanni” ha suscitato analoga apprensione.

© Riproduzione Riservata

Commenti