Giardini Naxos, plesso scolastico di Pallio
Giardini Naxos, plesso scolastico di Pallio

L’Amministrazione comunale di Giardini Naxos ha conferito un incarico di diagnostica strutturale ad un professionista per accertare le esatte condizioni del plesso scolastico di Pallio, nell’ambito degli interventi da effettuare per rendere sicura e fruibile la scuola elementare e materna.

Corsa contro il tempo. Una relazione tecnica redatta dall’ing. Famulari l’11 agosto scorso ha evidenziato, infatti, la necessità di eseguire in tempi brevi delle indagini strutturali nell’edificio per accertarne le criticità e individuare le opere che servono per consentirne l’adeguamento e messa in sicurezza in riferimento anche alle vigenti normative in materia anti-sismica, che in questi giorni sono purtroppo tornate d’attualità anche a seguito dei drammatici fatti avvenuti nel Centro Italia. Esiste l’urgenza di acquisire lo studio di ingegneria in oggetto in quanto si approssima l’inizio della scuola e si tratta, insomma, di una corsa contro il tempo per avere un quadro dettagliato della situazione. All’interno dell’ente comunale non esistono figure professionali idonee all’incarico in questione quindi si è, per forza di cose, inteso procedere con un incarico esterno. E’ stata esperita una indagine di mercato ed è stato rilevato che l’ing. Giuseppe Carmelo Vadalà, professionista di Giardini Naxos si è dichiarato disponibile ad eseguire lo studio sulla scuola di Pallio. A Vadala è stato affidato il compito di effettuare l’accertamento di diagnostica strutturale.

Lo studio delle criticità. La vicenda della scuola di Pallio viene seguita con attenzione, passo dopo passo, dal sindaco Nello Lo Turco e dall’assessore Sandra Sanfilippo, che sull’argomento ha anche relazionato in termini dettagliati nella più recente seduta di Consiglio comunale. «Le prove di carico – spiega l’assessore Sanfilippo – sono state eseguite ed hanno dato esito positivo. Tuttavia il tecnico ha individuato dei distaccamenti nell’intonaco. Occorrerà rismantellare la terrazza e sistemare i solai. Stiamo facendo tutto quello che è necessario per far luce sulla situazione della scuola e sia per accertarne, in termini approfonditi, le criticità sia per poterla far tornare fruibile nelle migliori condizioni possibili. A breve inizieranno i lavori, abbiamo già fatto le perizie quindi solleciteremo l’impresa a fare il più in fretta possibile gli interventi».

L’aspetto strutturale. «Per quanto concerne la parte ferrosa e cementizia del plesso – continua l’assessore – venerdì scorso abbiamo consegnato le analisi in laboratorio e attendiamo adesso gli esiti di questi rilievi. L’obiettivo è quello di stringere i tempi e sistemare al più presto il plesso di Pallio, ottimizzandone le condizioni, per poterlo rendere nuovamente fruibile quanto prima: a breve si andrà a concertare con la direzione della scuola una soluzione alternativa intanto per questa prima parte dell’anno scolastico. E’ del tutto evidente che al 14 settembre, all’inizio cioè delle lezioni, la scuola di Pallio non sarà agibile – conclude l’assessore Sanfilippo – ma vogliamo dare rassicurazioni sul fatto che i lavori verranno effettuati con una tempistica assolutamente rapida, ed insieme al sindaco Lo Turco stiamo effettuando tutti i passaggi burocratici e operativi essenziali per risolvere la situazione. Non appena si potrà avviare il cantiere, l’impresa dovrà correre e fare i lavori al meglio e con celerità».

© Riproduzione Riservata

Commenti