Italo Mennella, presidente dell'Associazione Albergatori di Taormina
Italo Mennella, presidente dell'Associazione Albergatori di Taormina

«Non abbiamo nulla contro i B&B. Chi sostiene che gli albergatori siano contro la categoria dei Bed and breakfast sbaglia e lo fa strumentalizzando evidentemente la nostra posizione». Lo ha precisato il presidente dell’Associazione Albergatori di Taormina Italo Mennella, che interviene per fare chiarezza su come si pongono gli operatori economici delle principali strutture ricettive rispetto alla categoria dei B&B e alle frequenti diatribe su situazioni di “concorrenza” tra i vari ambiti, quello cioè lusso e quello familiare, dell’industria dell’ospitalità.

Contro l’abusivismo. «L’Associazione Regionale Albergatori Siciliani Uras-Federalberghi così come l’Associazione Albergatori di Taormina – afferma Mennella – non sono assolutamente contro le attività ricettive, compresi i B&B. Alcuni in malafede stanno strumentalizzando per qualche altro scopo un problema che non esiste. Noi combattiamo le attività illegali non in regola e non osservanti di tutte le normative. E’ cosa molto diversa e siamo sempre stati chiari e trasparenti nel nostro modo di agire. Contro coloro che non sono in regola lotteremo fino in fondo, in tutte le sedi. Non si riesce a capire perché chi è in regola si sente chiamato in causa, mentre dovrebbe unirsi a chi vuole contrastare l’illegalità e l’evasione… Misteri!».

Bisogno di regole. «Per una vita – aggiunge Mennella – ho lavorato in difesa dei diritti dei lavoratori e pagato anche il non dovuto. Ora difendo i diritti degli albergatori o imprenditori, e per quanto ci riguarda non ci siamo mai sognati di attaccare nessuno. Noi poniamo un problema ormai internazionale, che va regolamentato, per questo sono state presentate varie proposte, e non per distruggere nessuno. Non siamo stupidi, sappiamo esattamente, come si evolve il turismo, o meglio ancora, “I Turismi” ormai le attività ricettive sono tante, dall’affittacamere all’albergo diffuso, passando dai vari “Agriturismi al Rurale”, per finire ai riesumati appartamenti/vacanze, vero boom dal 2015. In questo mare magnum di tipologie ricettive appare fondamentale, anzi imprescindibile, che ci siano delle regole efficaci».

© Riproduzione Riservata

Commenti