Salvatore D'Agostino
Salvatore D'Agostino

Sarà eseguita questa mattina l’autopsia sul corpo di Salvatore D’Agostino, il 16enne di Gaggi morto domenica alle ore 05.40 dopo 18 giorni di coma a seguito del tragico incidente durante il quale è rimasto folgorato nella piazza di Cavallaro la sera del 2 agosto scorso.

Le indagini. Sulla drammatica fine del giovane indaga la Procura della Repubblica di Messina che ha avviato tutti i relativi accertamenti e l’esame sulla salma. Gli atti sulla vicenda sono stati trasmessi in Procura dai Carabinieri della Compagnia di Taormina. Salvatore è rimasto folgorato mentre giocava in piazza Cavallaro e si accingeva a recuperare il pallone, purtroppo ignaro del pericolo che lo attendeva nel momento in cui si è appoggiato ad una ringhiera e presumibilmente a determinare la scossa elettrica è stato un faretto non foderato sito in zona. Il corpo di Salvatore è rimasto sino a questo momento all’ospedale San Vincenzo di Taormina, dove il giovane ha lottato per 18 lunghissimi giorni tra la vita e la morte in coma farmacologico poi divenuto irreversibile. Potrebbe prefigurarsi l’ipotesi di reato di omicidio colposo, nell’ambito di un procedimento per adesso a carico di ignoti: l’Autorità Giudiziaria intende appurare le eventuali responsabilità sul triste destino al quale Salvatore è andato prematuramente incontro all’età di soli 16 anni. L’intera comunità di Gaggi si è stretta con tanto affetto e con sincero dolore attorno alla famiglia di Salvatore, il “principino” dal dolce sorriso che si è spento nel modo più assurdo.

L’ultimo saluto.  I funerali si terranno poche ore dopo l’autopsia, nella stessa giornata, a Gaggi alle ore 17.30 nella chiesa di San Giuseppe. A rendere nota la notizia del funerale e’ stato il sindaco della cittadina Francesco Tadduni. «Desidero informare tutta la cittadinanza – ha fatto sapere Tadduni – che, nella giornata di giovedì 25 agosto 2016, verranno celebrati i funerali del nostro giovane concittadino Salvatore D’Agostino. Ritenendo di interpretare il comune sentimento della popolazione, con determina sindacale n. 4 del 24 agosto 2016, è stato proclamato il lutto cittadino in concomitanza con la celebrazione dei funerali di Salvatore. Si Invitano, pertanto – continua Tadduni -, i concittadini, i titolari di attività commerciali, le organizzazioni sociali, produttive e sportive, ad esprimere la loro partecipazione al lutto cittadino mediante la sospensione delle attività, in segno di raccoglimento e rispetto durante i funerali».

© Riproduzione Riservata

Commenti