Giardini Naxos, torrente San Giovanni
Giardini Naxos, torrente San Giovanni

Si avvicina il ritorno della stagione delle piogge e torna d’attualità la preoccupazione per i torrenti, che nei mesi autunnali, prima ancora dell’inverno, diventano spesso delle vere e proprie “bombe ecologiche”. Sulla vicenda interviene il gruppo Giardini Naxos Bene Comune che invita l’Amministrazione ad attivarsi per difendere il territorio dai possibili pericoli e ad effettuare gli opportuni interventi atti a prevenire la piena dei corsi d’acqua. “Si intervenga subito”, tuonano i consiglieri Alessandro Costantino, Antonella Arcidiacono, Valentina Sofia, Angelo Cundari, Mario Sapia.

Apprensione. «Con la fine dell’estate si ripropone il problema della sicurezza legato alle ormai ricorrenti esondazioni dei torrenti che attraversano Giardini Naxos. E’ ancora vivo il ricordo dei danni causati dalle acque del Torrente San Giovanni lo scorso 9 Settembre 2015 e riteniamo che debba essere fatto ogni sforzo per scongiurare eventi come quello, che potrebbero nuovamente mettere a repentaglio l’incolumità dei nostri concittadini».
Per questo il gruppo consiliare “Giardini Naxos Bene Comune”, ha presentato un’interrogazione urgente al sindaco di Giardini Naxos, per sapere quali interventi immediati l’Amministrazione intenda porre in essere per garantire la pulizia dei torrenti San Giovanni, Sirina e Santa Venera. L’iniziativa è stata posta in essere «al fine di garantire il regolare deflusso delle acque e scongiurare gli eventi alluvionali che regolarmente investono la città».

Nessuna azione concreta. «Vogliamo portare in Consiglio Comunale – spiegano i consiglieri – le preoccupazioni da molti manifestate in occasione delle prime piogge di ieri. Il bilancio di previsione 2016 è stato approvato dal Consiglio Comunale lo scorso 04/07/2016, ma a distanza di quasi due mesi, l’Amministrazione è rimasta immobile e, agli atti, non risulta alcun intervento atto a garantire la messa in sicurezza degli alvei dei torrenti» afferma il capogruppo Alessandro Costantino. «Dall’alluvione dello scorso settembre – conclude “Giardini Naxos Bene Comune”, dall’Amministrazione sono arrivati solo annunci di finanziamenti, ma nessuna azione concreta nell’immediato; lo scorso giugno il vicesindaco proponeva addirittura interventi in somma urgenza per il San Giovanni, lamentando la mancata approvazione del bilancio; oggi il bilancio è approvato ma, i torrenti restano ostruiti da una folta vegetazione, oltre che da macerie e detriti. Ci auguriamo che la solita inerzia della Giunta comunale questa volta non provochi altri ed ulteriori danni al nostro paese. Si intervenga senza indugio per mettere in sicurezza i torrenti: è questo che vorremmo dire al Sindaco e alla sua giunta alla prima occasione utile, sempre a condizione che qualcuno abbia la bontà di presentarsi in Consiglio Comunale».

© Riproduzione Riservata

Commenti