Gaetano Mirto - Foto Saro Laganà ©2016
Gaetano Mirto - Foto Saro Laganà ©2016

Clamoroso in casa Sporting Taormina calcio: Gaetano Mirto non è più l’allenatore della squadra biancazzurra. La notizia è arrivata nella tardissima serata di martedì come un fulmine a ciel sereno. Mirto aveva iniziato la preparazione pre-campionato con gli jonici nei primi giorni di agosto. Fin qui tutto era filato liscio (almeno così sembra). Invece, ieri sera, sul tardi, il “divorzio” improvviso che ha lasciato di stucco tutti i tifosi della formazione taorminese.

Si cerca il sostituto. La società della “Perla dello Jonio”, con in testa il presidente Mario Castorina e il vice Marco Scimone, si è già tuffata sul mercato per cercare l’allenatore che dovrà sostituire Mirto. Non sarà un compito certamente facile per la dirigenza biancazzurra, anche perché molti tecnici sono già accasati. E poi, diciamolo pure, Mirto è un coach di valore e di grande esperienza con un curriculum di tutto rispetto. Nelle ultime 11 stagioni, infatti, il tecnico originario di Randazzo ha vinto diversi campionati.

Domenica la Coppa Italia. Domenica 28 agosto, intanto, lo Sporting Taormina giocherà la prima partita di Coppa Italia di Eccellenza. I ragazzi del direttore generale Nicola Sciglio, per l’occasione, saranno di scena a Messina per la sfida contro il Pistunina, valevole come gara d’andata del primo turno della competizione. L’incontro di ritorno si giocherà domenica 4 settembre al “Valerio Bacigalupo” di Taormina.

© Riproduzione Riservata

Commenti