Il consigliere comunale del Pd, Graziella Longo
Il consigliere comunale del Pd, Graziella Longo

Il consigliere comunale Graziella Longo chiede all’Amministrazione di prendere una decisione sul futuro della via Fazello, l’arteria chiusa a suo tempo al traffico veicolare per i lavori di ristrutturazione che hanno interessato Palazzo Ciampoli.

Dubbi ed incertezze. L’edificio storico è stato riqualificato e riaperto ormai dallo scorso 29 dicembre 2015 ma la strada è ancora nel limbo di una chiusura che non si sa bene sino a quanto si protrarrà, con il manto in condizioni disastrose e con i paletti a bloccare il passaggio mentre spesso ignari passanti si imbucano nell’arteria per rimanervi bloccati. Via Fazello, insomma, rimarrà chiusa o sarà riaperta al transito veicolare? Ma soprattutto verrà riqualificata e riportata in condizioni di sicurezza? Sulla questione si è soffermata il consigliere del Partito Democratico Graziella Longo, che ha presentato in Consiglio comunale un’interrogazione urgente con risposta, all’attenzione del sindaco e dell’assessore ai Lavori pubblici.

Le condizioni della strada. «La via Fazello – spiega il consigliere Longo – da due anni è stata chiusa al traffico veicolare al fine di consentire lo svolgimento dei lavori di ristrutturazione di Palazzo Ciampoli. Questi ultimi, di fatto, sono stati ultimati da parecchi mesi ma, nonostante ciò, la via Fazello è rimasta interdetta al traffico veicolare. Tale strada versa in condizioni di assoluto degrado, in quanto ingombra di cumuli di terra di risulta, materiali di ogni genere e rifiuti vari. Ancora, probabilmente, a seguito dei citati lavori, il manto stradale è in vari punti disconnesso e presenta una serie di buche pericolose per la stessa incolumità dei pedoni, ed una delle quali addirittura al momento è pure coperta da una grande lastra metallica. Pertanto, si chiede di sapere all’Amministrazione comunale se intende mantenere l’attuale stato di singolare utilizzo veicolare della via Fazello. Ed inoltre si chiede di sapere, qualora verrà ripristinata l’originaria percorribilità, se sia intendimento dell’Amministrazione limitarne l’accesso ai soli aventi diritto». Sull’interrogazione ha dichiarato in Consiglio comunale il sindaco Eligio Giardina che il proprio intendimento è quello di effettuare «una chiusura definitiva al traffico della via Fazello». L’accesso verrebbe, a quel punto, consentito ai soli residenti possessori di posto auto in zona.

© Riproduzione Riservata

Commenti