Mazzeo falò in spiaggia
Mazzeo, falò in spiaggia

«Divieto assoluto di attendamento». E’ la comunicazione fatta dal Comune di Taormina per Ferragosto sul litorale ma anche quest’anno, come da copione, questa disposizione l’hanno puntualmente disattesa e ignorata i tanti avventori che hanno gremito il litorale di Taormina.

Appuntamento irrinunciabile. A Mazzeo, proprio a pochi passi dal cartello di divieto posizionato all’ingresso della frazione, la sera del 14 agosto si potevano infatti notare numerosi attendamenti (sino al boom di presenze in tutto il vicino litorale di Letojanni) ed è stato anche fatto un grande falò di ferragosto, proprio sotto piazza Pablo Pino. Sul posto, in quegli istanti, sono intervenuti i vigili urbani con l’ispettore Franco Lo Turco sceso in spiaggia per cercare di far allontanare i bagnanti dal fuoco. Ovviamente, il falò era stato predisposto e poi acceso per scaldare i tanti giovani tuffatisi in mare allo scoccare della mezzanotte. Non sono mancati anche i fuochi di artificio, canti, balli e musica in un clima di festa che puntualmente, d’altronde, si ripete ogni anno nella ricorrenza del ponte di metà agosto. Un clima che è stato però in parte poi “guastato” da qualche intemperanza avvenuta nella stessa notte di Ferragosto nella vicina Letojanni.

Il divieto di attendamento segnalato nella frazione di Mazzeo
Il divieto di attendamento segnalato nella frazione di Mazzeo

© Riproduzione Riservata

Commenti