Taormina - Tante imbarcazioni affollano la baia di Villagonia
Taormina - Tante imbarcazioni affollano la baia di Villagonia

«Taormina a Ferragosto farà segnare il gran pienone turistico. Non ci sono più posti letto disponibili. E’ tutto completo in ogni struttura della città. Ci sarà tanta gente e, numeri alla mano, tanta gente in più anche rispetto allo scorso anno, quando comunque Taormina aveva fatto registrare dei dati positivi». Lo ha dichiarato il presidente dell’Associazione Albergatori di Taormina, Italo Mennella, che “fotografa” il Ferragosto 2016 nella Perla dello Ionio attestandone le previsioni positive. Si va verso il tutto esaurito nelle giornate di massimo afflusso turistico in città, che vedrà gli oltre 7 mila posti letto disponibili pienamente occupati dai vacanzieri di turno, sia italiani che stranieri.

Numeri in aumento. «Sarà un Ferragosto molto positivo – spiega Mennella – e possiamo dire che, a dispetto delle solite e risapute problematiche prettamente locali, Taormina vive un momento di importanti risposte in termini turistici. I numeri sono in aumento e lo saranno anche in proiezione annuale. A fine anno si arriverà a quota un milione di presenze e credo, anzi, che la supereremo. I dati conclusivi che a suo tempo sono emersi sul 2015 contenevano delle inesattezze e non erano pienamente esaustivi rispetto al computo complessivo delle presenze avutosi a Taormina. Stavolta il sistema di calcolo è stato rodato e implementato, tutti gli alberghi stanno segnalando i dati in maniera più precisa e puntuale e certamente già nel 2015, anche per quanto ci risulta, avremmo potuto ottenere numeri ufficiali migliori di quelli che poi vennero conteggiati e diffusi». A Taormina sarà un Ferragosto di gran pienone non solo per gli alberghi ma anche per le attività commerciali, visto che è atteso il tutto esaurito sia a Taormina centro, dove si prevede il solito scenario della folla che invade Corso Umberto (e ad esempio anche la via Teatro Greco e le viuzze intorno) per la classica passeggiata, ed ovviamente è attesa tanta gente nelle spiagge del litorale, da Isola Bella a Spisone, Mazzeo, Mazzarò e Villagonia.

Focus sulla legalità. Poi Mennella torna sulla questione della legalità nel panorama turistico-ricettivo che opera a Taormina e dintorni: «Per noi – dichiara il presidente degli Albergatori taorminesi – tutte le attività ricettive della città e del territorio non solo di Taormina ma anche di tutto l’hinterland, sia alberghiere che extra-alberghiere, meritano il dovuto rispetto e la massima considerazione. E’ essenziale ed imprescindibile, però, che ci sia una sana competitività e che tutti siano in regola. La legalità è quella che comprende l’ottemperanza ad obblighi come il pagamento dei contributi al personale impiegato, il pagamento delle tasse, acqua, luce, spazzatura e canoni per i suoli pubblici, etc. Ogni anno il Comune di Taormina vede andare in fumo una marea di soldi, quantificabile in almeno 300 mila euro circa di tassa di soggiorno non versata dal cosiddetto “sommerso” che opera nel sistema turistico della nostra zona. C’è un mondo di sommerso che viaggia sul web, si muove sui siti e affitta e vende di tutto. C’è ancora tanto, ma tanto, da fare per regolamentare il settore e ribadiamo la necessità di controlli. Noi vogliamo sottolineare che non siamo contrari a nessuno ma contrari soltanto a chi evade e non è in regola».

© Riproduzione Riservata

Commenti