Giardini Naxos, spiaggia San Pancrazio
Giardini Naxos, spiaggia San Pancrazio

Ha preso il via il progetto “Pronti se Occorre – Estate Sicura 2016”, che prevede il coinvolgimento di tutte le associazioni di volontariato appartenenti al Gruppo Interforce Jonica nelle attività di antincendio boschivo e supporto sanitario nel comprensorio taorminese. Il servizio sarà attivo tutti i week end di agosto, dalle 8 alle 20, fatto salvo eventuali emergenze. «È un progetto che rafforza una presenza vigile sul territorio -afferma il vicesindaco, con delega alla Protezione Civile, Mario D’Agostino- con il coinvolgimento diretto e la garanzia della massima professionalità delle associazioni di volontariato. Ringraziamo il gruppo Interforce della Jonica – continua Mario D’Agostino- perché ancora una volta la loro presenza risponde alle esigenze di maggior tutela della nostra comunità, specie nel periodo di maggior afflusso turistico».

L’attività prevista. Durante la stagione estiva nel comprensorio taorminese si registra un incremento considerevole della popolazione residente con consequenziale aumento delle richieste di assistenza sanitaria. Inoltre, negli ultimi anni gli incendi boschivi si verificano con una frequenza che spesso supera il numero di squadre disponibili. Il Gruppo Interforce Jonica offre, dunque, il supporto sanitario con una squadra appiedata sul Corso Umberto di Taormina con zaino primo soccorso e defibrillatore, un ambulanza con personale sanitario in sosta presso la sede di via Pirandello e una squadra in auto con zaino di primo soccorso e defibrillatore con funzioni di ronda fra Letojanni e Giardini Naxos. Il progetto “Pronti se Occorre – Estate Sicura 2016” prevede, inoltre, l’attivazione di cinque moduli antincendio boschivi con addetti per lo spegnimento collocati a Taormina, Giardini Naxos, Letojanni, Mongiuffi Melia e Roccafiorita; un mezzo per trasporto disabili; due mezzi logistici polifunzionali con dislocazione di vedette formate secondo linee guida VVFF e DRPC nel territorio di competenza.

La Sala Operativa. L’attività di tutti i gruppi di protezione civile è coordinata dalla sala operativa che da quest’anno, oltre il sistema di comunicazione satellitare, utilizza un sistema di rilevamento GPS per sapere in tempo reale la posizione delle squadre attive. La Sala Operativa, inoltre, dispone di linee telefoniche separate per la ricezione e l’inoltro di chiamate, delle carte particolareggiate del territorio, di un sistema informatico per la registrazione di tutti gli eventi e del sistema di comunicazione radio con copertura di tutto il territorio per il contatto con le squadre operative. La scelta di spostare su Taormina il fulcro delle operazioni di coordinamento nasce anche dalla recente scelta della località quale sede del prossimo  G7 al fine di collaudare la nuova sede comunale del Centro Operativo, allestita dai volontari di Radio Valle Alcantara, in grado di poter supportare il coordinamento dei soccorsi in occasione di eventi calamitosi ed in generale di grandi eventi.

I dati del primo week-end.47 volontari in servizio, 3 mezzi AIB, 1 ambulanza e 1 squadra appiedata di servizio sul corso principale a Taormina, 93Km percorsi dall’Ambulanza e 203Km percorsi dall’AIB, 1 intervento AIB su richiesta VVF.

Il Gruppo Interforce Jonica. Il coordinamento del Gruppo Interforce di Protezione Civile della Jonica (GIJ) è costituito da 7 associazioni di Volontariato (Gruppo comunale di Protezione Civile di Giardini Naxos, Misericordia “San Giuseppe” di Letojanni, Misericordia di Spadafora, Radio Valle  Alcantara di Taormina,Rangers International delegazione Letojanni,Rangers International delegazione S. Filippo n° 552-018, Rangers International delegazione Kalfa n° 552-027) tutte regolarmente inscritte al DRPC Sicilia secondo normativa Legge 266/91 ed in regola con gli adempimenti connessi al D.lgs 81/2008. Il Gruppo Interforce Jonica, con sede legale a Letojanni presso la Misericordia San Giuseppe, dispone di oltre 100 volontari tutti formati per il primo soccorso e oltre 20 certificati quali “esecutori BLSD” unitamente a 11 operatori abilitati alla lotta per incendi di interfaccia (abilitazione VVF-DRPC) ed oltre 30 abilitati alla Prevenzione del Rischio Incendio con grado elevato.

© Riproduzione Riservata

Commenti