Taormina, Scuola elementare Vittorino da Feltre
Taormina, Scuola elementare Vittorino da Feltre

Si stringono i tempi nell’iter per la prevista ristrutturazione dell’ex scuola elementare “Vittorino da Feltre”. Sono stati consegnati dal Comune all’Urega gli atti propedeutici all’espletamento della gara d’appalto. E’ stata, quindi, nominata la commissione che dovrà indire la procedura pubblica, e che sarà presieduta dall’ing. Giovanni Raffa. La gara (stazione appaltante il Comune di Taormina) dovrebbe, quindi, tenersi in autunno. Stando alle indicazioni che arrivano da Palazzo dei Giurati potrebbe essere indetta per l’esattezza a settembre.

Gli interventi nel dettaglio. Si tratta di predisporre quanto occorre per effettuare la ristrutturazione e manutenzione straordinaria, l’adeguamento alla vigente normativa sull’agibilità sismica, la sicurezza delle strutture e degli impianti, e l’eliminazione delle barriere architettoniche. Per questo intervento, la Giunta comunale ha impegnato in bilancio circa 300 mila euro come cofinanziamento per i lavori. La Regione ha previsto, a sua volta, l’assegnazione in favore del Comune di Un milione 500 mila euro, ed il resto lo dovrà impiegare proprio il Comune di Taormina come quota a sostegno per gli interventi in oggetto. Si dovrà andare a concretizzare nei prossimi mesi un’opportunità che la città di Taormina attende ormai da 12 anni, da quando nell’ottobre 2004 tra le polemiche e le perplessità – mai sopitesi nel corso del tempo – venne chiusa una struttura che non sembrava avere particolari problemi e che, invece venne ritenuta non a norma con la vigente normativa anti-sismica. Da quel momento è trascorso oltre un decennio e la svolta inizia a materializzarsi soltanto adesso, e l’anno buono per iniziare a rivedere la luce nella vecchia “Vittorino da Feltre” potrebbe essere il 2017 o al più tardi il 2018.

I disagi degli alunni. Intanto gli studenti delle elementari sono, come si sa, ancora allocati presso la scuola media “Ugo Foscolo”, che tra l’altro è anch’essa in attesa di lavori di adeguamento sismico ed al cui proposito si sono verificate di recente “scintille” ed un acceso botta e risposta tra la dirigente dell’Istituto Comprensivo 1, Carla Santoro, e l’assessore ai Lavori pubblici, Gaetano Carella. «Stiamo procedendo anche nell’iter per la scuola elementare, cosi come nei giorni scorsi abbiamo dato precise rassicurazioni anche sul finanziamento della scuola media – fa sapere Carella -. Per la “Vittorino da Feltre”, adesso dovrà essere l’Urega ad espletare la gara e riteniamo che il bando di gara possa essere indetto entro il prossimo mese di settembre. C’è stato qualche ritardo ma tutti gli incartamenti sono stati consegnati agli uffici dell’Urega e quel che più conta è che l’iter sta andando avanti. Siamo convinti che nei prossimi mesi potrà concretamente iniziare a diventare realtà un intervento certamente importante per la città di Taormina». Rimane, ad ogni modo, da vedere e da valutare, in prospettiva, cosa avverrà il giorno in cui tornerà funzionale e disponibile di nuovo la ex scuola “Vittorino da Feltre”: a quel punto si tornerà al passato o si deciderà di realizzare un polo scolastico con due istituti (le elementari e le medie) in un unico plesso in via definitiva? A quel punto, uno tra la “Vittorino da Feltre” e la “Ugo Foscolo” sarebbe sede del polo scolastico e dell’altro edificio poi che ne sarà?

© Riproduzione Riservata

Commenti