Mensa scolastica
Mensa scolastica - Foto di repertorio

Il Consiglio d’Istituto dell’Istituto Comprensivo 1, con nota a firma del presidente Filippo Muscolino, sollecita il Comune di Taormina all’avvio del nuovo bando di gara per il servizio mensa comunale e sulla relativa attuazione della revisione tariffe dei buoni pasti per l’anno scolastico 2016-2017, che inizierà a settembre.

Obiettivi a breve termine. Si punta ad ottenere in tempi brevi un’accelerazione circa l’iter per l’attivazione, in concomitanza con la partenza delle lezioni, della mensa nell’Istituto Comprensivo 1 diretto dalla prof.ssa Carla Santoro. «Nel corso dell’ultima seduta di Consiglio d’Istituto, è stato nuovamente affrontato il problema del servizio mensa dei plessi scolastici del Comune di Taormina (Taormina centro, Trappitello e Mazzeo) per il venturo anno scolastico 2016-2017. A seguito di solleciti provenienti da diverse parti, il Comune di Taormina, con delibera del 15 marzo scorso, ha ripristinato il servizio mensa per l’anno scolastico in corso a far data dal 01-04-2016, con una revisione parziale delle tariffe. Fonti istituzionali di questo Comune si sono impegnate a rivedere le tariffe dei buoni pasto soprattutto per il nuovo anno scolastico 2016-2017. L’avvio del servizio mensa ad anno scolastico inoltrato ha causato notevole disagio alle famiglie ed agli stessi minori. Nei Comuni degli altri plessi di questo Istituto Comprensivo il servizio mensa viene garantito pressoché in concomitanza con l’avvio del nuovo anno scolastico».

Richieste. «Pertanto – conclude la comunicazione – il Consiglio d’Istituto, nella sua unanimità, con la presente missiva formalmente chiede e sollecita il Comune a predisporre tutti gli atti amministrativi indispensabili per indire un nuovo bando di gara con la revisione delle tariffe, affinché il servizio in questione sia equo e venga garantito pressoché in concomitanza con il nuovo anno scolastico 2016-2017, per fare fronte ai disagi scaturiti ad un tardivo avvio, i cui numerosi effetti sfavorevoli, oltre le famiglie, investono soprattutto gli stessi minori che frequentano l’Istituto. Si chiede e si sollecita che il nuovo bando preveda la copertura di tutto l’anno scolastico 2016-2017 e non di alcuni mesi sino alla concorrenza della somma assegnata. Si chiede, infine, che la Commissione Mensa, con il suo regolamento (delibera n.24 del 14 maggio 2009) vengano inserite nel capitolato elaborato dagli uffici di competenza per appaltare il servizio. Rimaniamo in attesa di vostro riscontro, si coglie l’occasione per porgere distinti saluti».

© Riproduzione Riservata

Commenti