Taormina clonazione delle carte di credito indagini in corso

Indagini in corso per un presunto tentativo di clonazione delle carte di credito scoperto ieri mattina, intorno a mezzogiorno, in uno sportello automatico di prelievo denaro nella zona Nord della città, in pieno centro storico.

L’episodio. Un turista straniero, infatti, aveva appena prelevato una somma cospicua, ma al momento del ritiro della carta di credito ha notato qualcosa di strano. Dalla stessa fessura, infatti, oltre alla carta vera e propria, era fuoriuscito un piccolo pezzo di una scheda che, secondo una prima ipotesi, servirebbe per clonare le carte. Sul posto è intervenuto prontamente l’ispettore capo della Polizia municipale, Nino Raneri, che si trovava in servizio da quelle parti. Poco dopo, sono intervenute anche altre forze dell’ordine. A quanto pare, i presunti malfattori avrebbero anche appoggiato una tastiera trasparente (presumibilmente di gomma) sopra la tastiera vera e propria, per “captare” tutti i dati possibili delle carte di credito degli ignari clienti. L’operazione clandestina potrebbe essere stata ripresa da alcune telecamere, ma al momento, sulla vicenda, vige il più stretto riserbo.

© Riproduzione Riservata

Commenti