Il “Comitato Amici delle Contrade” punta alla riapertura della strada di collegamento tra contrada Grimaudo e contrada Dammare. Una nota è stata inviata a tal riguardo al Comune di Castelmola e nello specifico all’attenzione dell’Ufficio Tecnico del Comune di Castelmola.

La richiesta. «Il Comitato “Amici delle Contrade” – si legge nella comunicazione del comitato presieduto da Cesare Strazzeri – sostiene una petizione popolare per la riapertura della strada tra contrada Grimaudo e contrada Dammare, che se fosse ripristinata potrebbe diventare un’alternativa alla strada che collega Grimaudo a contrada Trupiano, che ha, dopo il recente nubifragio, subito gravissimi danni strutturali che tarderanno ad essere risolti definitivamente. Pertanto, considerando la situazione precaria di buona parte delle vie di comunicazione delle contrade, aprire possibili vie di fuga per i residenti potrebbe essere una soluzione percorribile nell’immediato. Si ricorda, inoltre, che tale strada, giornalmente, viene percorso non solo dagli abitanti di zona, ma anche da turisti che molto spesso vengono recuperati in quanto ignari che la strada sia ostruita da frane e quindi non ha sbocco. L’utilità di tale arteria è sottoscritta da tutti coloro che hanno deciso di firmare tale petizione, di conseguenza richiediamo che la nostra istanza venga attenzionata e accolta al più presto».

© Riproduzione Riservata

Commenti