Cavalleria Rusticana - Foto di Ernesto De Luna
Cavalleria Rusticana - Foto di Ernesto De Luna

Il “grido” dei migranti e la musica della “Cavalleria” di Mascagni” hanno aperto la seconda edizione del “Taormina opera stars”. Al termine di entrambe le performance i tantissimi spettatori che hanno raggiunto il teatro Antico hanno tributato lunghi applausi. Il Festival, è stato aperto con una presenza di assoluta eccellenza del panorama musicale internazionale. Il sindaco di Taormina, Eligio Giardina, ha premiato per la sua carriera, infatti il maestro, Donato Renzetti. Quest’ultimo ha auspicato che manifestazioni di alto spessore culturale possano proseguire nella cavea taorminese. La cerimonia è stata presentata da Maria Grazia Bonelli e l’attore Bruno Torrisi (il commissario Licata di Squadra antimafia).

I saluti. Sul palco, assieme al primo cittadino, si sono trovati il direttore artistico del Festival, Davide Dellisanti, il presidente dell’associazione Aldebaran, Maurizio Gullotta (la traduzione in inglese è stata curata da Dario Gullotta). Poi la serata, così come annunciato, è iniziata con la prima nazionale della spettacolo di danza e prosa “Urlo Mediterraneo. Ritratto di un naufrago numero zero”. Il testo è stato realizzato dalla scrittrice, Lina Prosa. Sul palco si sono trovati i danzatori della compagnia “Itai”, Kristi Ismailaj, Hakik Xhani e Vincenzo Tallarico. Assolutamente d’effetto l’interpretazione del testo dell’attrice, Emanuela Muni, che ha impressionato il pubblico, nella scena finale, durante la quale ha dato sfoggio, della sua naturale bellezza. Alla fine applausi scroscianti per tutti con in testa il regista e coreografo, Lino Privitera. Poi è iniziata “Cavalleria Rusticana”.

Il pubblico è stato entusiasta della sicura e convincente esecuzione dell’opera durante la quale è stata applauditissima anche l’orchestra del “Taormina Opera Stars” diretta da Mariano Patti. Per il pubblico bravi tutti e precisamente, Santuzza, Marianna Cappellani, Turiddu, Delfo Paone, Alfio, Giorgio Schipa, Lola, Sabrina Messina e Mamma Lucia, Michela Moroni. Anche per l’opera regia e Coreografia è stata curata da Privitera che ha dato un’interpretazione coreografica all’opera che ha convinto il pubblico. Apprezzati anche i cantanti del Coro lirico siciliano diretti da Francesco Costa. Si è incastonata tra le mura antiche del teatro, infine, la scenografia di “Bottega Fantastica” di Daniele Barbera. Al termine dello spettacolo il pubblico si è tutto alzato in piedi per dare il giusto tributo agli artisti. Grande attesa adesso per la seconda serata del festival che presenterà, giovedì 4 agosto, Tosca. “Cavalleria Rusticana” ed “Urlo Mediterraneo” saranno replicati il 22 agosto. Il capolavoro di Puccini il 24 dello stesso mese.

Il cast di Tosca: Tosca: Rossana Cardia (4 agosto), Cavaradossi: Domenico Menini, Scarpia: Andrea Carnevale, Angelotti: Munkyu Park, Sagrestano: Dante Muro, Spoletta: Gianni Locorotondo (4 agosto), Pastorello: Carmen Maggiore, Direttore d’Orchestra: Alessandro Cedrone, Regia Alfredo Corno, Scene e costumi Alfredo Troisi, Orchestra: Taormina Opera Stars, Coro lirico siciliano, Maestro del coro: Francesco Costa, Coro di voci bianche: “I piccoli cantori”, Maestro del coro voci bianche Salvina Miano, Scenografia e attrezzeria “Bottega Fantastica” di Daniele Barbera, Costumi “Casa D’arte” di Francesca Pipi.

© Riproduzione Riservata

Commenti