Si cerca già il direttore del Bambin Gesù di Palermo
Si cerca già il direttore del Bambin Gesù di Palermo

Sarà selezionato attraverso un bando di concorso pubblico il direttore dell’unità complessa di cardiochirurgia pediatrica, trasferita a partire dal 13 giugno 2017 dal San Vincenzo di Taormina all’azienda Civico di Palermo con un decreto firmato lo scorso 26 luglio dall’assessore regionale alla Sanità, Baldo Gucciardi. Ad annunciarlo è stato il dirigente generale del Civico, Giovanni Migliore, che ha ricevuto la notifica del decreto, incontrando a Palazzo dei Normanni l’associazione di promozione sociale “Movimento per la Salute dei Giovani”, guidata da Fabrizio Artale, che da anni si batteva per il ritorno a Palermo della cardiochirurgia pediatrica, trasferita a Taormina sei anni fa. All’incontro hanno preso parte il deputato del Pid, Toto Cordaro, e il vice presidente dell’Ars, Giuseppe Lupo, che hanno sostenuto le ragioni dell’associazione che piu’ volte aveva denunciato i disagi per i piccoli pazienti e le loro famiglie dopo lo spostamento a Taormina della cardiochirurgia.

Staff di livello. «Accolgo con grande piacere e con immenso senso di responsabilità il decreto dell’assessore Gucciardi – dice Migliore – Da domani procederemo con la modifica degli atti aziendali introducendo l’unita’ complessa di cardiochirurgia pediatrica. Attraverso un bando pubblico cercheremo il migliore cardiochirurgo pediatrico per creare uno staff altamente specializzato e qualificato che dia piena assistenza a chi è affatto da cardiopatie e ha bisogno di cure ad alto livello, che solo un’azienda pubblica può garantire, perché al di la’ dei bilanci, su cui basano la loro attività i privati, il pubblico svolge un ruolo di carattere sociale». Migliore ha spiegato che l’Ismep si fonderà su due strutture: l’ospedale Di Gristina “già riqualificato” e il nuovo presidio. «E’ una vittoria dal grande valore etico e morale, prima che politico – ha detto Toto Cordaro – Da deputato dell’opposizione mi sono battuto a fianco dell’associazione e riconosco la sensibilita’ dell’assessore Gucciardi che ha lavorato bene, raggiungendo un risultato che non era affatto scontato. Questo e’ l’esempio evidente che quando si affrontano problemi importanti come quello della salute, in questo caso dei più piccoli, non ci devono essere steccati politici». Lupo ha sottolineato l’impegno di altri parlamentari regionali: «Oggi e’ stato raggiunto un grande risultato». Per Artale «adesso bisognerà procedere con rapidità per creare un centro di alto livello, noi vigileremo affinché non si commettano errori».

© Riproduzione Riservata

Commenti