Taormina, Busto Don Bosco tra le erbacce
Taormina, Busto Don Bosco tra le erbacce

“Povero don Bosco con le erbacce”, l’eloquente segnalazione è di un residente, il taorminese Francesco Del Popolo Lampuri che su un social network ha postato l’immagine della statua del “Santo dei giovani” assediata dalle erbacce. E’ una foto che simboleggia in modo impietoso come si è conclusa la gloriosa storia di 104 anni dei Salesiani a Taormina, con l’Oratorio dismesso e i beni della casa salesiana che sono finiti in vendita.

Tra degrado e abbandono. I Salesiani a Taormina non ci sono più, lo si sa ed è una vicenda di cui tanto si è detto e scritto. Ma almeno il busto di Don Bosco, che è rimasto lì nella via a lui dedicata, andrebbe tenuto in condizioni decorose. Appare doveroso mostrare un minimo di attenzione per l’effigie di quel sacerdote che è stata simbolo autentico ed amato di intere generazioni di giovani taorminesi che per un secolo hanno frequentato l’Oratorio e in quella struttura sono cresciuti e diventanti grandi. E una questione di buona volontà e di rispetto, ma soprattutto di buon senso. «Comunque – aggiunge Lampuri – poi vorrei sapere dove andrà a finire, appena inizieranno i lavori, tutto l’apparato di don Bosco. Io vi sto informando, poi si vedrà: non tanto per il busto di Don Bosco ma per il resto…». Una considerazione che, sicuramente, fa riflettere e che rappresenta l’interrogativo che si pongono parecchi taorminesi.

© Riproduzione Riservata

Commenti