Italo Mennella, presidente Associazione Albergatori di Taormina
Italo Mennella, presidente Associazione Albergatori di Taormina

L’emergenza idrica si attenua, la situazione in città sta rientrando nella normalità ma il caso acqua resta in primo piano a Taormina. Si conta di disporre entro sabato, stando a quanto afferma l’Amministrazione comunale, su 20 litri di acqua al secondo in più che verrebbero garantiti dall’Amam, sulla base di quanto discusso in un vertice tenutosi martedì scorso a Messina. L’apprensione, per un’emergenza che ha interessato indistintamente Taormina centro e le frazioni e quindi il territorio nella propria interezza, non è però tramontata. Anche gli albergatori chiedono maggiori certezze e una condizione di adeguata funzionalità degli impianti e di serenità per l’utenza in vista del mese di agosto.

Soluzioni definitive. «Bisognerà risolvere il problema una volta per tutte – spiega il presidente dell’Associazione Albergatori, Italo Mennella -. Ad agosto non può e non deve esserci nuovamente un’emergenza come quella dei giorni scorsi. Non si può rischiare: fanno più male all’immagine di un territorio come il nostro queste cose che altre emergenze come ad esempio quella che abbiamo temuto per la spazzatura. In una località come Taormina non ci può essere un “iperconsumo da stress turistico”, i turisti in questa città ci sono da sempre e le presenze turistiche sono quelle di ogni anno, quindi non siamo di fronte a una novità improvvisa quando si afferma che c’è il pienone. Bisogna affrontare la problematica con la massima attenzione e con determinazione. Ci auguriamo che la recente emergenza non si ripeta e che l’acqua possa essere fornita in maniera normale senza ulteriori disagi e disservizi».

© Riproduzione Riservata

Commenti