Consiglio dei ministri
Consiglio dei ministri

Il Governo Renzi esiterà in apposita riunione del Consiglio dei Ministri il 24 agosto un decreto riguardante l’organizzazione del G7 a Taormina. Lo ha comunicato al sindaco di Taormina, Eligio Giardina, il sottosegretario alla presidenza del Consiglio on. Luca Lotti, che nelle scorse ore ha preso parte a Giardina Naxos ad una reunion dei democratici riformisti guidati dal capogruppo all’Ars, l’on. Beppe Picciolo. A margine del convegno proposto dal movimento siciliano, costola nell’Isola del Partito Democratico, soffermatosi sulla presentazione dei motivi del “Sì” alla riforma costituzionale, si è svolto un colloquio tra il primo cittadino ed il sottosegretario del Governo Renzi. «Il 24 agosto il Governo esiterà un decreto attuativo – ha spiegato Giardina – con le varie misure contenenti l’organizzazione del G7 a Taormina, gli aspetti logistici ed anche le relative previsioni di spesa per questo importante appuntamento». Si va, quindi, verso un decreto ad hoc, in un contesto nel quale è stato ipotizzato uno stanziamento di almeno 30 milioni di euro ma che potrebbe essere poi decisamente superiore, anche tenendo conto della irripetibilità dell’occasione che si porrà di fronte alla Perla dello Ionio.

Richieste. Tutto dipenderà, a questo punto, dalle iniziative che la Città del Centauro chiederà all’Esecutivo nazionale di finanziare in vista del summit delle sette super potenze, in agenda il 26 e 27 maggio del prossimo anno in Sicilia. Si attende, inoltre, a breve la nomina del Commissario per il G7, che guiderà l’organizzazione dell’evento, il cui nome con molta probabilità dovrebbe essere quello dell’attuale sindaco della città, Giardina. Al primo cittadino verrebbero, in tal caso, affidati pieni poteri per sovrintendere, d’intesa con la Presidenza del Consiglio dei Ministri, le procedure di realizzazione di tutto quanto occorre per il G7. La nomina del Commissario potrebbe essere, al più tardi delle ipotesi, ratificata nella riunione del CdM fra qualche settimana, ma vista anche l’impellente esigenza di stringere i tempi per iniziare a mettere in azione la macchina amministrativa, non è da escludere che l’indicazione avvenga già nelle prossime ore.

© Riproduzione Riservata

Commenti