Stop acqua

Ancora disagi per l’acqua a Taormina. In diverse zone della città stamattina si è verificata l’assenza del prezioso liquido ed in altri casi, invece, fuoriusciva dai rubinetti delle abitazioni soltanto un filo d’acqua. Una breve nota è stata diffusa dall’Azienda Servizi Municipalizzati in mattinata: «Si comunica che, per problemi tecnici, in tutto il territorio del Comune di Taormina, l’erogazione dell’acqua potabile potrebbe subire limitazioni o essere sospesa. Ci scusiamo per eventuali disagi».

Disagi enormi. La capitale del turismo siciliano si ritrova, insomma, a fare i conti nuovamente con delle difficoltà inerenti il servizio idrico ed è una vicenda che ormai, nelle sue mille sfaccettature, appare un tormentone – o un incubo, a seconda dei casi – per i residenti. Prima l’acqua torbida a Trappitello, che va avanti da anni nella popolosa cittadina e di cui ancora non si conosce la causa, poi nelle recenti settimane lo stop alla potabilità dell’acqua su tutto il territorio comunale con l’emergenza rientrata soltanto qualche giorno fa a seguito delle analisi eseguite dall’Università di Messina, e c’è anche il “giallo” degli scarichi nelle acque dell’Alcantara dove di recente è apparsa schiuma rosa in un canale d’irrigazione a Francavilla. Oggi, come d’altronde già nei giorni scorsi, in piena estate si è riproposta l’assenza di acqua in alcune zone della città.

L’incognita dei pozzi. E c’è poi da ricordare che rimane irrisolta la questione dei pozzi di contrada Santa Filomena, dove il pozzo vecchio era stato destinato con apposita nota di Asm alla chiusura ma, nei fatti, è rimasto poi aperto perché in merito la decisione spetterebbe al Genio Civile. Insomma, mai come in tutta questa vicenda, c’è da augurarsi che venga fatta chiarezza: in fretta e una volta per tutte. Non è più tempo di misteri e forse è il caso di iniziare seriamente a prevedere qualche opera di ammodernamento di una rete idrica inadeguata e che troppo spesso va in sofferenza.

© Riproduzione Riservata

Commenti