Verde pubblico Giardini Naxos

Erba incolta, sterpaglie e degrado in molte aree urbane. A detta del gruppo consiliare “Giardini Naxos Bene Comune” il paese si presenta invaso da erbacce e rovi. «L’ennesima dimostrazione di come quest’amministrazione – sottolineano in una nota i consiglieri di minoranza – non sia in grado di pianificare nemmeno le operazioni di routine, figuriamoci adottare decisioni che favoriscano il progresso della città».

Verde pubblico e privato. Ma oltre alla cura e al decoro delle aree verdi urbane i consiglieri di “Giardini Naxos Bene Comune”- Alessandro Costantino, Antonella Arcidiacono, Valentina Sofia, Angelo Cundari e Mario Sapia – vogliono attenzionare la manutenzione del verde privato. Un’ordinanza sindacale del 2013 impone ai proprietari e conduttori di terreni incolti o coltivati, di provvedere allo sfalcio delle erbe infestanti, alla loro rimozione e diserbo. La stessa ordinanza prevede che gli interventi devono essere effettuati “in modo ciclico e ogni qualvolta se ne ravvisi la necessità in modo da garantire la perfetta pulizia e manutenzione dei luoghi al fine di preservare la salute ed il benessere pubblico oltre che l’ordine ed il decoro cittadino”.

L’interrogazione. Un anno fa il consigliere Alessandro Costantino presentava un’interrogazione per chiedere se l’amministrazione comunale avesse intenzione di attuare la citata ordinanza, ottenendo dal vicesindaco l’avvio di un’attività di vigilanza ambientale, finalizzata alla ricognizione dei terreni in stato di abbandono e quindi all’individuazione dei proprietari responsabili e alla pulizia dei luoghi. Con l’impegno dell’ente locale a provvedere direttamente all’esecuzione di tutti i lavori necessari a spese dei trasgressori. «Considerando che a quasi un anno di distanza dall’avvio di tale attività di monitoraggio ambientale sul territorio comunale, non abbiamo riscontrato – sottolineano i consiglieri di “Giardini Naxos Bene Comune – alcun miglioramento nel decoro del territorio cittadino e le stesse criticità segnalate nell’interrogazione dello scorso anno non sono state, ad oggi, né affrontate né risolte». I consiglieri di minoranza Costantino, Arcidiacono, Sofia, Cundari e Sapia, chiedono, dunque, che venga messa in atto l’ordinanza sul decoro del verde privato, fondamentale anche alla luce del fatto che «a Giardini Naxos insistono numerose aree di proprietà di enti diversi dal Comune (Anas, FF.SS ecc.) che versano in uno stato di completo abbandono e che, in alcuni casi, tale incuria – sottolineano i consiglieri di minoranza – determina situazioni di elevata pericolosità per automobilisti e centauri».

«Vogliamo conoscere l’esito dell’attività di monitoraggio ambientale annunciata nel 2015». I consiglieri di “Giardini Naxos Bene Comune” presentano, dunque, una nuova interrogazione, a firma del capogruppo Alessandro Costantino, con la quale chiedono di conoscere quali interventi l’amministrazione intende adottare per dare concreta attuazione all’ordinanza sindacale del 2013 sulla cura e manutenzione del verde privato.

© Riproduzione Riservata

Commenti