Meeting organizzato dall’Associazione per le Relazioni Sicilia-Russia e curato dal Presidente Marco Marchese
Meeting organizzato dall’Associazione per le Relazioni Sicilia-Russia e curato dal Presidente Marco Marchese

Investire nella Federazione Russa. Business, Turismo e Cultura”, questo il tema che del seminario che si e’ svolto ieri a Palazzo Duchi di Santo Stefano di Taormina, un’opportunità per rafforzare i rapporti economici e culturali tra la Sicilia e la Russia.

L’incontro. Il meeting è stato organizzato dall’Associazione per le Relazioni Sicilia-Russia e curato dal Presidente Marco Marchese, in collaborazione con Giovannella Biondi, Dottore Commercialista esperta in euro-progettazione ed advisor nel settore immobiliare-alberghiero, con il patrocinio del Consolato Generale della Federazione Russa di Palermo, e del Comune di Taormina. Il seminario ha coinvolto imprese dei settori agroalimentare e turistico-immobiliare, imprese edili, architetti e ingegneri che vogliono sviluppare le proprie capacità lavorative in Russia. In apertura del Seminario dopo i saluti del Console Generale della Federazione Russa Mikhail Kolombet, e del vicesindaco ed assessore alla Cultura della Città di Taormina Mario D’Agostino, sono seguiti gli interventi di Concetto Costa, Presidente della BCC di Pachino e di Marco Marchese Presidente dell’Associazione per le relazioni Sicilia-Russia, che ha illustrato le possibili strategie d’ingresso nel mercato russo. E’ seguito l’intervento di Giovanni Ricevuto, Console Onorario della Federazione Russa a Messina. Ha moderato la sessione Rossella Fallico

Interventi. Nella prima sessione del Seminario sono intervenuti Luigi Saitta, Presidente del Consorzio ETW, che ha relazionato in merito alle prospettive di sviluppo e dell’export dell’agroalimentare siciliano, Marco Marchese Presidente dell’Associazione per le relazioni Sicilia-Russia, Roberto Giuppa, Responsabile dell’ufficio di Rappresentanza di Mosca di Icrea Bancaimpresa SpA, e’ seguito l’intervento del Presidente dell’Ordine degli Architetti di Catania Giuseppe Scannella che ha relazionato in merito alle antiche tradizioni della collaborazione tra l’architettura italiana e la nazione Russa ed ha illustrato le possibilità di futuri sviluppi e collaborazioni . Ha moderato la sessione Rossella Fallica. Nella seconda sessione, moderata da Marco Marchese, sono intervenuti il Sen. Vincenzo Gibiino, Presidente dell’Osservatorio Parlamentare del mercato Immobiliare, che ha evidenziato nel corso del suo intervento come sia giunto il momento di fare impresa in Russia, aprendo sedi di rappresentanza di realtà imprenditoriali già avviate nel nostro Paese o nuove società, per portare oltre confine, con importanti risultati economici, il made in Italy (o made in Sicily), e come l’Italia e la Federazione Russa abbiano maturato negli anni, anche grazie all’importante lavoro svolto dai governi di Silvio Berlusconi, importanti rapporti economici , sicuramente un’eredità da mettere a buon frutto, nel campo degli affari, del turismo e della cultura.

Rappresentanza russa. E’ seguito l’intervento di Kokoev Alexander, Vice-Governatore Regione di Mosca per l’Area di Pushkin, che ha illustrato le opportunità d’investimento nella regione di Pushkin, e di Larin Evgenii, Direttore Generale del Dipartimento per gli Appalti Pubblici della Federazione Russa, che ha illustrato le modalità di partecipazione alle gare di appalto pubbliche nella federazione Russa. E’ seguito l’intervento di Gian Battista Baccarini, Componente della giunta nazionale FIAIP, di Marco Marchese, che ha evidenziato le opportunità d’investimento offerte oggi dal mercato immobiliare nella federazione Russa ed insieme alle delegazioni straniere ha illustrato agli imprenditori e professionisti siciliani le opportunità che offre il mercato russo soprattutto in tema di fiscalità e lavoro dipendente, e le procedure amministrative richieste per la creazione di una società a responsabilità limitata. E’ seguito un breve intervento del Presidente dell’ANCE di Catania Giuseppe Piana, che ha evidenziato l’eccellenza delle imprese italiane, in termini di capacità di innovazione, Know-how, qualità realizzativa sia per nuove costruzioni che nel restauro, dando ampia disponibilità ad incontri mirati al fine di individuare i percorsi tecnico-burocratici tra le due rappresentanze Russa e Italiana. Nel corso della sessione dedicata all’immobiliare si è discusso anche di turismo e di come in particolare per Taormina, le isole Eolie e per tutto il territorio della provincia di Messina l’incontro possa costituire un’occasione anche per settore turistico, si è evidenziato che il mercato russo è oggi più vicino grazie al volo diretto Catania-Mosca che collegherà lo scalo di Fontanarossa all’aeroporto Domodedovo della capitale russa la domenica fino al prossimo 2 ottobre. Ha chiuso il Seminario l’On. Nino D’Asero, Deputato dell’Assemblea Siciliana e Presidente della Commissione Statuto dell’ARS

© Riproduzione Riservata

Commenti