Vittorio sabato, vicepresidente del Consiglio comunale - Foto di Angelo Nicita
Vittorio sabato, vicepresidente del Consiglio comunale

Duro attacco al presidente della Regione, Rosario Crocetta, dal vicepresidente del Consiglio comunale, Vittorio Sabato che non ha “gradito” il caos di questi giorni sul conferimento nella discarica dell’etneo ed il relativo blocco che ha interessato i Comuni del messinese, tra i quali Taormina. Una situazione, questa, che ha seriamente rischiato di creare una vera e propria emergenza rifiuti nella capitale del turismo siciliano. Sabato contesta, inoltre, la decisione del governatore di formalizzare in Giunta regionale il trasferimento, a partire dal prossimo anno, della Cardiochirurgia pediatrica da Taormina a Palermo.

Tra caos e mortificazioni. Ed ecco che nei confronti di Crocetta, nel corso della seduta di Civico consesso taorminese di giovedì scorso, è arrivato un vero e proprio attacco frontale, senza mezzi termini: «Siamo di fronte ad un’ignoranza che si taglia a fette – ha detto Sabato -, questo presidente è inadeguato al ruolo che ricopre, purtroppo ce l’hanno appioppato alle scorse elezioni e dovremo sopportarlo ancora per un anno. Adesso però è il momento di dire basta con questi disastri – ha aggiunto Sabato -. Non si può andare avanti con una situazione di confusione totale e di scelte che non hanno alcuna logica e che non possono essere in alcun modo condivise. In continuazione, si chiude qui e si apre lì, si apre in un posto e si chiude in un altro, c’è una confusione che non finisce mai. I siciliani non meritano queste mortificazioni. Questa non è la politica che viene incontro alle esigenze. Non ci sono più parole per descrivere quello che sta accadendo».

© Riproduzione Riservata

Commenti